5 maggio 1936, la guerra è finita. L’Etiopia è italiana

Rifacendosi agli albori dell’impero romano e mosso alla volontà di non rimanere indietro rispetto alle nazioni europee più sviluppate, Mussolini decise di allargare il colonialismo italiano, che in passato aveva dato come frutto il controllo della Libia, della Somalia e dell’Eritrea. Si decise quindi di estendere l’influenza italiana in Etiopia, rimasta uno stato indipendente, governato… Read More 5 maggio 1936, la guerra è finita. L’Etiopia è italiana

Incontro Mussolini e Franco a Bordighera

Il 12 febbraio 1941, Mussolini capo del Governo italiano incontrò il Caudillo Francisco Franco a Bordighera, sulla riviera ligure. Il Duce e Hitler avrebbero voluto che la Spagna entrasse in guerra a fianco dell’Asse o che almeno la stessa desse via libera al passaggio di formazioni tedesche per la conquista di Gibilterra, munitissima base navale… Read More Incontro Mussolini e Franco a Bordighera

Giovanni Messe nominato comandante supremo forze italiane in Africa

Dopo la dura sconfitta subita dalle forze italo-tedesche al El Alamein nell’ottobre del 1942 e lo sbarco anglo-americano nel novembre dello stesso anno nell’Africa settentrionale francese, le forze alleate avevano continuato la loro corsa verso ovest con  l”intento di scacciare l’Asse dal continente africano. Come ricordato nel nostro post di pochi giorni fa, la capitale… Read More Giovanni Messe nominato comandante supremo forze italiane in Africa

I “volontati di Francia. La guerra degli “sporchi macaroni” inquadrati nella Divisione Decima

La vicenda che andiamo a narrare nel post odierno, è uno dei tanti drammi figli dell’armistizio dell’8 settembre 1943, che lasciò senza ordini e allo sbando totale milioni di soldati italiani, abbandonati al loro destino dal Re e dai vertici militari. L’argomento del nostro post sono i figli degli emigrati italiani in Francia, molti dei… Read More I “volontati di Francia. La guerra degli “sporchi macaroni” inquadrati nella Divisione Decima

Si chiude a Verona il processo ai “traditori” del 25 luglio 1943

75 anni fa, l’11 gennaio del 1944, si chiudeva con la fucilazione di cinque imputati, sui sei alla sbarra il processo iniziato tre giorni prima nei locali di Castelvecchio a Verona, dove erano comparsi coloro che nella riunione del Gran Consiglio del Fascismo, del 25 luglio precedente votarono a favore dell’ordine del giorno Grandi. Ordine… Read More Si chiude a Verona il processo ai “traditori” del 25 luglio 1943

“Operazione Wintergewitter” le Ardenne italiane

L”Operazione Wintergewitter in italiano tempesta invernale, chiamata anche offensiva di Natale o battaglia della Garfagnana fu l’ultima offensiva italo-tedesca nel corso del secondo conflitto mondiale, si sviluppo dal 26 al 28 dicembre del del 1944 nella zona della Garfagnana in lucchesia, sulla Linea Gotica. Viene definita le “Ardenne italiane” presentando molte analogie con l’attacco tedesco nella zona dell… Read More “Operazione Wintergewitter” le Ardenne italiane

Il discorso della Riscossa, l’ultima apparizione pubblica di Mussolini

L’offensiva alleata era ferma sulla Linea Gotica lungo l’Appennino tosco-emiliano da metà novembre, in seguito all’ordine del generale britannico Harold Alexander di sospendere le operazioni sul fronte che si trovava quindi a 300 km dalla città. Mussolini, che non teneva un discorso pubblico da poco prima della caduta del fascismo il 25 luglio 1943, arrivò da… Read More Il discorso della Riscossa, l’ultima apparizione pubblica di Mussolini

Ernesto Botto, asso dell’Aeronautica soprannominato “gamba di ferro”

Ernesto Botto nasce a Torino il 8 novembre 1907, e dopo aver conseguito la licenza in fisica e matematica nel 1929, si arruola come allievo ufficiale della Regia Aeronautica, frequentando il corso “Grifo” dell’Accademia Aeronautica allora con sede a Caserta, conseguendo nel 1932 il brevetto di pilota d’aeroplano e venendo nominato l’anno successivo sottotenente del… Read More Ernesto Botto, asso dell’Aeronautica soprannominato “gamba di ferro”

15 ottobre 1940, viene decisa l’invasione della Grecia

Il 15 ottobre del 1940, Mussolini indice a Palazzo Venezia una riunione cui prendono parte il ministro degli Esteri Ciano, il capo di S.M.G. maresciallo Pietro Badoglio, il sottosegretario alla Guerra gen. Ubaldo Soddu, il sottocapo di S.M. dell’Esercito gen. Mario Roatta, il comandante delle truppe italiane in Albania gen. Sebastiano Visconti Frasca e il… Read More 15 ottobre 1940, viene decisa l’invasione della Grecia