I due eroi italiani, della valle della morte

Nel post odierno vogliamo ricordare la memoria di due eroi italiani, purtroppo come al solito sconosciuti ai più. Siamo sul fronte russo, i sovietici hanno sfondato il fronte italiano sul medio Don. Le truppe dell’8ª armata insieme alle forze tedesche, romene e ungheresi iniziano la tragica odissea, cercando, con temperature di 40 gradi sottozero, con pochi… Read More I due eroi italiani, della valle della morte

Manfredi Talamo, e il maggior successo dei servizi segreti italiani nel secondo conflitto mondiale

Il tenente colonnello dei Carabinieri Reali Mandredi Talamo nasce a Castellammare di Stabia il 2 gennaio 1895. Arruolatosi volontario nella legione allievi di Roma e nominato carabiniere a piedi nell’agosto 1914, partecipò alla prima guerra mondiale dal maggio 1915 raggiungendo il grado di maresciallo d’alloggio capo nel febbraio 1919. Nello stesso anno, conseguito a Napoli il… Read More Manfredi Talamo, e il maggior successo dei servizi segreti italiani nel secondo conflitto mondiale

“Sparate pure, non temo la morte” Il sacrificio del carabiniere Filippo Bonavitacola

Nato a Montella provincia di Avellino nel 1914, Filippo Bonavitacola, prestò servizio di leva nel 68° reggimento fanteria dall’8 aprile 1935 al 1° ottobre 1936. Richiamato il 14 gennaio 1939 partecipò alle operazioni militari in Spagna col 1° reggimento d’assalto Littorio dal 29 gennaio al 13 giugno dello stesso anno, quando fu rimpatriato e congedato. All’entrata… Read More “Sparate pure, non temo la morte” Il sacrificio del carabiniere Filippo Bonavitacola

Poliuto Penzo, medaglia d’oro per la difesa di Culqualber

Poliuto Penzo nacque a Chioggia il 23 marzo 1907 e dopo aver frequentato le scuole medie iniziò a lavorare come muratore, ma nel giugno 1926, si arruolò nell’Arma dei Carabinieri assegnato, come allievo, alla Legione di Torino e poi, divenuto carabiniere effettivo, passò in forza alla Legione di Milano nel gennaio 1927, e successivamente a… Read More Poliuto Penzo, medaglia d’oro per la difesa di Culqualber

L’epica resistenza italiana sulla sella di Culqualber

Il bollettino n° 539  del Quartier Generale delle Forze Armate del 23 novembre 1941 così riportava la notizia della caduta del presidio di Culqualber_Fercaber, arresosi alle forze britanniche dopo un erpica resistenza, protrattasi dal 6 agosto al 21 novembre 1941: «…gli indomiti reparti di Culqualber-Fercaber, dopo aver continuato a combattere anche con le baionette e… Read More L’epica resistenza italiana sulla sella di Culqualber

Orazio Petruccelli, il carabiniere che ammainò la bandiera del Terzo Reich

Orazio Pettuccelli nacque a Potenza il 18 ottobre 1914, dopo aver conseguito la laurea in Economia e commercio si arruolò nell’Arma dei Carabinieri come allievo nella Legione di Roma. A causa di una grave malattia abbandono la vita militare, entrando come funzionario presso la filiale della Banca d’Italia di Napoli. Dopo l’entrata in guerra dell’Italia,… Read More Orazio Petruccelli, il carabiniere che ammainò la bandiera del Terzo Reich

Il vice brigadiere Salvo D’Acquisto, eroe italiano

Il 23 settembre del 1943, moriva fucilato dai tedeschi, in località Torre di Palidoro, presso Roma il Vice brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto. Questo è scritto nel suo foglio matricolare, e tale nuda annotazione va riferita ad uno degli episodi più eroici offerti da un carabiniere nel corso della storia dell’Arma. Nato a Napoli il 17… Read More Il vice brigadiere Salvo D’Acquisto, eroe italiano

Medaglia d’oro al carabiniere Albino Badinelli

Albino Badinelli nasce il 6 marzo 1920, ad Allegrezze, frazione del comune di Santo Stefano d’Aveto. Settimo degli undici figli di Vittorio Badinelli e Caterina Ginocchio, si dedica subito al lavoro in campagna, non esente dalle fatiche e dai sacrifici, rimanendo sempre affezionato alle tradizioni religiose proprie della nostra montagna. All’età di cinque anni inizia gli… Read More Medaglia d’oro al carabiniere Albino Badinelli

Il carabiniere che salvò 3000 ebrei

Bellissimo articolo dedicato al capitano dei Carabinieri Reali Massimo Tosti che durante i dieci mesi di occupazione italiana dei territori della Francia del sud, in precedenza amministrati dal governo collaborazionista di Vichy, si prodigò per salvare circa 3.000 ebrei dalle persecuzioni naziste. Il Carabiniere che salvò 3.000 ebrei Prima di chiudere e lasciarVi alla lettura… Read More Il carabiniere che salvò 3000 ebrei