Giovanni Messe nominato comandante supremo forze italiane in Africa

Dopo la dura sconfitta subita dalle forze italo-tedesche al El Alamein nell’ottobre del 1942 e lo sbarco anglo-americano nel novembre dello stesso anno nell’Africa settentrionale francese, le forze alleate avevano continuato la loro corsa verso ovest con  l”intento di scacciare l’Asse dal continente africano. Come ricordato nel nostro post di pochi giorni fa, la capitale… Read More Giovanni Messe nominato comandante supremo forze italiane in Africa

Si chiude a Verona il processo ai “traditori” del 25 luglio 1943

75 anni fa, l’11 gennaio del 1944, si chiudeva con la fucilazione di cinque imputati, sui sei alla sbarra il processo iniziato tre giorni prima nei locali di Castelvecchio a Verona, dove erano comparsi coloro che nella riunione del Gran Consiglio del Fascismo, del 25 luglio precedente votarono a favore dell’ordine del giorno Grandi. Ordine… Read More Si chiude a Verona il processo ai “traditori” del 25 luglio 1943

La morte del generale Pietro Maletti

Pietro Maletti nasce a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova il 24 maggio del 1880.  Nel 1898 entrò volontario nell’esercito e nel 1904 venne ammesso all’Accademia militare di Modena, uscendone sottotenente nel 1906. Destinato al 12° reggimento bersaglieri, nel 1909 dopo venne promosso tenente e nel 1914 capitano. Partecipò alla prima guerra mondiale nel… Read More La morte del generale Pietro Maletti

Cavallero nuovo Capo di Stato Maggiore Generale

Nell’ottobre del 1940, Mussolini, in un incontro riservato a Palazzo Venezia comunicò a Badoglio e a Roatta, all’epoca sottocapo di stato maggiore dell’Esercito, l’intenzione di dichiarare guerra alla Grecia. Secondo quanto sostenne Roatta, i due generali fecero presente al Capo del governo l’esigenza di impiegare almeno venti divisioni, per il cui trasferimento in Albania sarebbero stati necessari almeno altri tre… Read More Cavallero nuovo Capo di Stato Maggiore Generale

I dieci generali morti a seguito dei fatti armistiziali

Nei tragici fatti che seguirono l’armistizio dell’8 settembre, dieci furono gli ufficiali generali, fra cui un Maresciallo d’Italia che caddero in combattimento o furono trucidati o morirono in Italia, Balcani e nelle isole dell’Egeo. Sotto li elenchiamo in ordine progressivo della data di morte, riportando data, circostanza e luogo della morte, oltre alla motivazione della… Read More I dieci generali morti a seguito dei fatti armistiziali

4 ottobre 1943, la fucilazione del generale Ernesto Chiminello

Il 4 ottobre del 1943, il generale Ernesto Chiminello veniva fucilato sulla spiaggia di Baia Limione a Porto Edda, in Albania. Insieme a lui fu ucciso anche il Maggiore Sergio Bernardelli, Capo di stato maggiore della divisione Perugia, mentre altri 118 ufficiali furono uccisi successivamente vicino alla cittadina di Saranda. I cadaveri furono portati al largo… Read More 4 ottobre 1943, la fucilazione del generale Ernesto Chiminello

“Un Gonzaga non si arrende mai!” la morte del generale Vincenzo Ferrante

Cosi rispose il generale Vincenzo Ferrante Gonzaga all’intimazione di resa fattagli da un ufficiale tedesco il giorno dell’armistizio. Gonzaga che si trovava nella zona di Eboli al comando della 222ª brigata di artiglieria costiera dopo aver gridato ai propri uomini la frase, estrasse la propria pistola e  fu falciato con una raffica di mitra. Lo… Read More “Un Gonzaga non si arrende mai!” la morte del generale Vincenzo Ferrante