75 anni fa, ultimi giorni del maggio 1944, l’inferno in Ciociaria. Le 50 ore dei Goumiers e gli stupri di massa

L’11 maggio 1944, dopo quasi due mesi di pausa nelle operazioni militari, gli Alleati lanciavano l’operazione “diadem” dando inizio alla quarta battaglia di Cassino. Si trattava dell’attacco finale alla Gustav, la possente linea fortificata costruita dai tedeschi a partire dai primi giorni di ottobre del 1943 e che tagliava in due l’Italia. La linea approntata dall’organizzazione… Read More 75 anni fa, ultimi giorni del maggio 1944, l’inferno in Ciociaria. Le 50 ore dei Goumiers e gli stupri di massa

Creta, Medaglia d’oro per il tenente di vascello Giuseppe Cigala Fulgosi

«Comandante di torpediniera di scorta ad un gruppo di motovelieri con truppe germaniche dirette a Creta per l’occupazione dell’isola, avvistata in pieno giorno una rilevante formazione navale nemica di incrociatori e cacciatorpediniere, manovrava con grande perizia e decisione per occultare il convoglio alle navi avversarie; si lanciava quindi all’attacco con temerario ardimento sfidando la schiacciante… Read More Creta, Medaglia d’oro per il tenente di vascello Giuseppe Cigala Fulgosi

17 maggio 1941, sull’Amba Alagi si arrende con l’onore delle armi, Amedeo duca di Aosta e Vicerè d’Etiopia

“Nell’Africa orientale il presidio dell’Amba Alagi, dopo aver resi­stito oltre ogni limite, ridotto ormai senza viveri e senza acqua, nella impossibilità materiale di curare i feriti, ha avuto ordine di cessare la lotta. Nella battaglia dell’Amba Alagi si sono particolar­mente distinti il gruppo Carabinieri Reali Amba Alagi, la compa­gnia arditi Toselli, la compagnia mortai da… Read More 17 maggio 1941, sull’Amba Alagi si arrende con l’onore delle armi, Amedeo duca di Aosta e Vicerè d’Etiopia

I cimiteri militari germanici in Italia

Le forze armate germaniche in Italia hanno avuto 120.000 Caduti. Di questi 100.043 sono stati raccolti in quattro cimiteri militari maggiori, che sono a Cassino, Costermano, Passo della Futa e Pomezia. I rimanenti 7.199 sono stati ripartiti in Cimiteri minori già esistenti in quanto raccoglievano i Caduti germanici della Prima Guerra Mondiale: Bolzano, Bressanone, Brunico, Cagliari, Feltre, Merano, Milis (Sardegna), Motta S. Anastasia… Read More I cimiteri militari germanici in Italia

La resa dell’Asse in Tunisia, la fine della guerra in Africa

Sono passati quasi tre anni dal giugno del 1940 quando il Regno d’Italia ha dichiarato guerra alla Francia e alla Gran Bretagna, quando il 12 maggio del 1943, prima i tedeschi poi gli italiani firmano la capitolazione delle loro armate in Tunisia sancendo la fine della lunga battaglia per il controllo dell’Africa settentrionale. E’ la… Read More La resa dell’Asse in Tunisia, la fine della guerra in Africa

“Cessare combattimento. Siete nominato Maresciallo d’Italia. Onore a voi et vostri prodi”.

Siamo nei primi giorni del maggio del 1943, la guerra per il controllo dell’Africa settentrionale volge al termine. Le armate dell’Asse prese fra due fuochi, dagli americani provenienti da ovest e dai britannici da est, sono ormai arroccate nel punto più settentrionale della Tunisia. Niente può cambiare l’esito della battaglia finale, si tratta solo di… Read More “Cessare combattimento. Siete nominato Maresciallo d’Italia. Onore a voi et vostri prodi”.

Il primo bombardamento di Pantelleria, preludio all’attacco alla fortezza Europa

Siamo nei primi giorni di maggio del 1943, le operazioni militari in Tunisia volgono al termine. Dopo tre anni di duri combattimenti dagli esiti altalenanti e incerti almeno fino al novembre del 1942, l’immensa battaglia per il controllo dell’Africa settentrionale volge al termine. Gli Alleati hanno vinto e or ala lor attenzione è già proiettata… Read More Il primo bombardamento di Pantelleria, preludio all’attacco alla fortezza Europa