La resa dell’Asse in Tunisia, la fine della guerra in Africa

Sono passati quasi tre anni dal giugno del 1940 quando il Regno d’Italia ha dichiarato guerra alla Francia e alla Gran Bretagna, quando il 12 maggio del 1943, prima i tedeschi poi gli italiani firmano la capitolazione delle loro armate in Tunisia sancendo la fine della lunga battaglia per il controllo dell’Africa settentrionale. E’ la… Read More La resa dell’Asse in Tunisia, la fine della guerra in Africa

“Cessare combattimento. Siete nominato Maresciallo d’Italia. Onore a voi et vostri prodi”.

Siamo nei primi giorni del maggio del 1943, la guerra per il controllo dell’Africa settentrionale volge al termine. Le armate dell’Asse prese fra due fuochi, dagli americani provenienti da ovest e dai britannici da est, sono ormai arroccate nel punto più settentrionale della Tunisia. Niente può cambiare l’esito della battaglia finale, si tratta solo di… Read More “Cessare combattimento. Siete nominato Maresciallo d’Italia. Onore a voi et vostri prodi”.

Stragi partigiane: il secondo eccidio di Argelato, la strage degli “altri” sette fratelli

Il post odierno è dedicato al secondo eccidio di Argelato, una delle tante stragi partigiane compiute a guerra finita e cadute nell’oblio più assoluto per decenni. Tutti conosciamo l’eccidio dei fratelli Cervi, esistono fondazioni, musei e vie in molte delle nostre città che li ricordano, ma niente di simile esiste per i 7 fratelli Govoni,… Read More Stragi partigiane: il secondo eccidio di Argelato, la strage degli “altri” sette fratelli

«Sono stato a Stalingrado e non avrei mai pensato di poter attraversare qualcosa di peggio»

Sono le 23 esatte dell’11 maggio di 75 anni fa, quando circa 2.000 cannoni alleati aprono contemporaneamente il fuoco su una linea che va dai monti a est di Cassino fino al mare martellando le difese tedesche del settore. Alle 23.45 partono all’attacco le fanterie. E’ l’inizio della battaglia decisiva per la conquista di Cassino e… Read More «Sono stato a Stalingrado e non avrei mai pensato di poter attraversare qualcosa di peggio»

Il primo bombardamento di Pantelleria, preludio all’attacco alla fortezza Europa

Siamo nei primi giorni di maggio del 1943, le operazioni militari in Tunisia volgono al termine. Dopo tre anni di duri combattimenti dagli esiti altalenanti e incerti almeno fino al novembre del 1942, l’immensa battaglia per il controllo dell’Africa settentrionale volge al termine. Gli Alleati hanno vinto e or ala lor attenzione è già proiettata… Read More Il primo bombardamento di Pantelleria, preludio all’attacco alla fortezza Europa

Gli Assi della Grande Guerra; il D’artagnan dell’Aria

“Ogni suo atto, un atto di valore…” Così scrive, nel Luglio del 1917, un corrispondente di guerra dell’Illustrazione Italiana, raccontando la storia di un aviatore che in soli trentasette giorni, dal 15 Maggio al 22 Giugno, ha sostenuto trentacinque combattimenti, abbattendo nove aerei austriaci e imponendosi all’ammirazione di tutti come il “cacciatore” che ha riportato… Read More Gli Assi della Grande Guerra; il D’artagnan dell’Aria

L’ultima lettera di Franco Aschieri, agente infiltrato della R.S.I.

Il 30 aprile abbiamo pubblicato un post che ha riscontrato interesse da parte dei nostri lettori, relativo alla fucilazione di quattro agenti infiltrati dalla Repubblica Sociale dietro le linee Alleate. Le esecuzioni avvennero nella cava di pozzolana di Sant’Angelo in Formis (Caserta), dove con grande coraggio ed esemplare serenità affrontarono la morte, i quattro giovani volontari… Read More L’ultima lettera di Franco Aschieri, agente infiltrato della R.S.I.

Stragi partigiane; 5 maggio 1945 l’eccidio di costa d’Oneglia

Quella che andiamo a raccontare oggi è una delle tante stragi partigiane passate nell’oblio più assoluto, solo Giorgio Pisanò e Giampaolo Pansa ne hanno fatto cenno nelle loro opere storiche. Siamo nella sera del 4 maggio 1945 quando, una banda armata si presentò qualificandosi come “polizia partigiana” incaricata di prelevare alcuni prigionieri al carcere di… Read More Stragi partigiane; 5 maggio 1945 l’eccidio di costa d’Oneglia

Le stragi dei vincitori: 5 maggio 1945, l’eccidio di Valdobbiadene

Il post odierno è dedicato a uno dei tanti eccidi, compiuti da partigiani o forse è meglio dire da criminali, in quanto vedremo nel corso dello stesso che le vittime furono accuratamente depredate; ai danni di militari della RSI Repubblica Sociale Italiana. La vicenda si svolge, occorre ribadirlo a guerra conclusa, in violazione ad ogni… Read More Le stragi dei vincitori: 5 maggio 1945, l’eccidio di Valdobbiadene