2^ G.M. Fronte greco/albanese

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Capitano LUIGI CAPITO’ – Località sconosciuta (fronte russo), 26 Gennaio 1943

Nome e CognomeLuigi Capitò
Luogo e data di nascitaVenezia, luglio 1899
Forza ArmataRegio Esercito
ArmaArtiglieria
Corpo o specialitàAlpini
Reparto2º Reggimento artiglieria alpina
Unità2ª Divisione alpina “Tridentina”
GradoSergente Maggiore
Anni di servizio1916-1921
1940-1943
Guerre e campagneSeconda Guerra Mondiale (battaglia delle Alpi occidentali)
Seconda Guerra Mondiale (campagna di Grecia)
Seconda Guerra Mondiale (campagna di Russia)
Luogo e data del conferimentoLocalità sconosciuta (fronte russo), 26 Gennaio 1943
Luogo e data della morteLocalità sconosciuta (fronte russo), 26 Gennaio 1943
Motivazione della Medaglia d’Oro«Pluridecorato al valor militare, lasciava l’ufficio recuperi di Grande Unità cui era addetto, per raggiungere volontariamente un reparto avanzato impegnato in aspra lotta, confermando in cinque giorni di sanguinosi combattimenti il suo indomito coraggio. Durante un violento attacco ad una batteria alpina seriamente minacciata e rimasta priva del comandante, ne assumeva il comando opponendo all’avversario, di gran lunga superiore di mezzi e di forze, resistenza ad oltranza. Caduti quasi tutti gli ufficiali, a sua volta ferito gravemente alla spina dorsale, continuava con sovrano sprezzo del pericolo nella sua opera di incitamento e di comando, nella lotta ravvicinata per la difesa dei pezzi. Rifiutato ogni soccorso, sopportando stoicamente indicibili sofferenze, non desisteva dalla azione finché, visti finalmente salvi i pezzi della batteria, conscio della gravità del proprio stato, manifestava l’orgoglio di morire da artigliere accanto ai pezzi. Trasportato all’ospedale stremato di forze, salutava nel suo colonnello ferito, che aveva riconosciuto degente in un letto vicino, lo stendardo del reggimento del quale era stato gregario per pochi giorni e per il quale dava la vita. Sublime esempio del più puro eroismo e di suprema dedizione alla Patria.»
— Fronte russo, 15-26 gennaio 1943
Riconoscimenti e altre decorazioniMedaglia d’argento al Valor Militare (data sconosciuta)
Medaglia d’argento al Valor Militare (data sconosciuta)
Nel 1959 l’Esercito ha dedicato la nuova caserma di Portogruaro, sede della neocostituita III Brigata Missili al valoroso ufficiale veneziano
Luogo di sepolturaNon conosciuto
Dati tratti da varie fonti della rete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.