2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 15 gennaio 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 222

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 15 gennaio 1941:

Sul fronte greco, azioni locali senza importanza.

In Cirenaica sal­tuaria attività di artiglieria e di pattuglie nella zona di Tobruk ed in quella di Giarabub. Nostri aerei hanno efficacemente spezzonato autoblindo ed hanno bombardato artiglierie nemiche. Il nemico ha effettuato incursioni su alcune località della Libia recando qualche danno ad edifici.

In Africa orientale, automezzi armati nemici avvi­cinatisi ad una nostra posizione al confine sudanese, sono stati re­spinti con perdite. La nostra aviazione ha bombardato e mitragliato automezzi e truppe nemici. Aerei avversari hanno bombardato Go­rai, Tertale, Moiale, Mega arrecando lievi danni.

  • Bollettino n. 592

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 15 gennaio 1942:

Nella zona di Sollum l’intensificata azione di fuoco ha consentito al nemico di occupare la zona sul mare; continua la tenace resistenza dei nostri capisaldi principali.

Forze aeree italiane e tedesche hanno svolto attività esplorativa e bat­tuto, con buon successo, attrezzature portuali e centri di comunica­zione delle retrovie nemiche.

Alcune bombe sganciate da apparecchi inglesi nella regione tripo­lina non hanno causato danni importanti: nessuna vittima. Favorevoli risultati sono stati conseguiti da rinnovate operazioni aeree contro gli apprestamenti bellici di Malta.

Un nostro convoglio navale, attaccato da velivoli avversari, ha pro­seguito la sua rotta senza subire perdite di sorta; due degli aero­plani attaccanti sono precipitati, colpiti dai mezzi contraerei.

  • Bollettino n. 965

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 15 gennaio 1943:

L’attività nemica e sensibilmente aumentata ieri nel cielo libico. Im­portanti formazioni venivano intercettate da reparti di cacciatori ger­manici che, in ripetuti vivaci combattimenti, abbattevano 28 appa­recchi, fra i quali numerosi bombardieri pesanti.

Nel Fezzan nostri elementi sahariani hanno sostenuto favorevoli scon­tri con nuclei motomeccanizzati avversari.

Forti puntate nemiche sono state nuovamente respinte nel settore meridionale del fronte tunisino dove le truppe attaccanti hanno su­bito notevoli perdite.

Aerei nemici hanno bombardato Sfax: pochi e di lieve entità i danni; due velivoli risultano distrutti, uno dalle batterie contraeree, l’altro dalla nostra caccia; un pilota é stato catturato.

Nel corso di un’azione contro obiettivi navali, aviatori tedeschi col­pivano e danneggiavano due unità, di cui una da guerra.

Dalle azioni degli ultimi giorni due nostri apparecchi non sono rien­trati alle rispettive basi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.