2^ G.M. Africa Settentrionale

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Paracadutista GIACOMO CESARONI – El Alamein (Egitto), 29 ottobre 1942

Nome Giacomo Cesaroni
Luogo e data di nascita Nepi (Vierbo), 1921
Forza armata Regio Esercito
Arma Fanteria
Corpo o Specialità Paracadutisti
Grande unità  185ª Divisione paracadutisti “Folgore”
Reparto 187º Reggimento paracadutisti “Folgore”
Grado Paracadutista
Guerre

Seconda Guerra Mondiale (Seconda battaglia di El Alamein)

Luogo e data di morte El Alamein (Egitto), 29 ottobre 1942
Motivazione della Medaglia d’Oro

«Staffetta portaordini di compagnia, durante un intensissimo e tambureggiante fuoco di preparazione di artiglieria nemica, assicurava i collegamenti del comando con i vari centri di fuoco. Nel corso dell’attacco, benché ferito e grondante di sangue, portava a termine rischiose missioni. Nuovamente ferito rifiutava ogni soccorso e si offriva pel recapito di un messaggio al comando del battaglione. Al ritorno, ferito una terza volta nell’attraversare una zona scoperta molto battuta, pur immobilizzato negli arti inferiori, a forza di sole braccia e reggendosi sui gomiti, si portava al comando di compagnia e consegnava l’ordine ricevuto. Sentendo prossima la fine, al proprio comandante che lo sorreggeva dichiaravasi felice d’offrire la vita per l’Italia ma dolente di non poterla più servire. Deir El Munassib (A.S.), 29 ottobre 1942.»
— Decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 1953

Riconoscimenti e altre decorazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.