2^ G.M. Regia Aeronautica

19 ottobre 1940, Ettore Muti compie un impresa entrata nella storia

Nell’ottobre del 1940 Superaereo, il comando superiore della Regia Aeronautica durante la seconda guerra mondiale, progetta una missione aerea offensiva mai pensata da nessuna forza aerea in conflitto, una missione ispirata alle teorie di strategia aerea del generale Dohuet. Si trattava di bombardare i pozzi petroliferi di Manama nelle isole del Bahrein, a quei giorni protettorato britannico, poste a migliaia di chilometri da Rodi, nel nostro possedimento nel Dodecaneso.

La missione condotta con i Savoia Marchetti S.M. 82 noti come Marsupiali verrà condotta il 19 ottobre 1940 da una formazione comandata dal pluridecorato Ettore Muti. Sarà la missione fu la più lunga tra quelle effettuate in totale autonomia di volo fra tutte le aeronautiche belligeranti nei teatri d’operazione europei ed orientali. Fu un primato sebbene poco noto, in quanto durante la missione verranno coperti circa 4.100 km e nel corso dell’intero conflitto mondiale nessuna Aeronautica riusci neppure lontanamente ed eguagliarlo.

Savoia Marchetti SM82 marsupiale
Savoia Marchetti SM82 “marsupiale”

Cosi il Quartier Generale delle Forze Armate nel suo bollettino n. 135 in data 20 ottobre 1940 comunicava alla Nazione l’impresa di Muti e della Regia Aeronautica:

Nella notte sul 19 c.m. una nostra formazione da bombardamento pesante, dopo un lungo volo di circa 4500 chilometri, ha effettuato un’azione offensiva sull’importante centro petrolifero dell’isola Bah­rein, possedimento inglese nel golfo Persico. L’obiettivo, costituito da raffinerie, oleodotti, depositi e serbatoi di carburanti, è stato efficacemente colpito, dando origine a enormi incendi visibilissimi a grandissima distanza. Tutti i nostri velivoli sono rientrati

Potete leggere il nostro post dedicato all’impresa della Regia Aeronautica seguendo il link sosttostante:

Un altro primato italiano sconosciuto – Il bombardamento delle isole del Bahrein

2 risposte »

  1. Ciao vero ne ha parlato la rivista storia militare era un aereo magnifico.ho visitato anni 50 tricolore di mare a caricare spezia l’Ascione. In esso volavano alcuni miei amici bello …

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.