2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 13 settembre 1940-41-42

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 98

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 settembre 1940:

Un nostro sommergibile è rientrato alla base dopo aver affondato in Atlantico 18.000 tonnellate di naviglio inglese e cioè una petro­liera di 10.000 tonnellate e un bastimento carico di 8.000 tonnellate.

Nell’Africa settentrionale la nostra aviazione ha proseguito le azioni aeree diurne e notturne contro posizioni nemiche, concentramenti di mezzi motorizzati ed altri obiettivi militari della costa egiziana. E’ stato incendiato un deposito di benzina; diversi autocarri, auto­blindo e carri armati sono stati ripetutamente colpiti ed inutilizzati.

Nell’Africa orientale nostre formazioni aeree hanno attaccato con successo un accampamento e baraccamenti presso Abiq, nel Sudan ed una autocolonna nemica di venti macchine nella zona di el Ka­tulo (Kenia). Incursioni aeree nemiche, hanno avuto luogo a Mas­saua, che è stata bombardata quattro volte e dove è stato danneg­giato un padiglione; ad Assab, dove é stato distrutto un ospedale, la cucina di un’infermeria ed abitazioni al centro del paese, causando sei morti ed alcuni feriti tra i nazionali e nativi; ad Asmara e a Gura, che hanno subìto danni limitati. Inoltre sono stati bombar­dati gli aeroporti di Gimma e di Sciasciamanna, dove si sono avuti lievi danni e nove feriti. Un velivolo nemico è stato abbattuto dalla nostra caccia; due altri sono stati probabilmente abbattuti.

  • Bollettino n. 466

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 settembre 1941:

Le forze aeree italiane e germaniche dell’Africa settentrionale hanno proseguito le loro efficaci azioni di martellamento sugli obiettivi ter­restri nemici di Tobruk e di Marsa Matruh ed hanno bombardato un aeroporto nel deserto egiziano. Attività delle nostre artiglierie nei settori di Tobruk e di Sollum.

Velivoli britannici hanno lanciato bombe su Bengasi: sono rimasti danneggiati i quartieri abitati dalla popolazione araba. Una incur­sione aerea sul. territorio di Catania non ha causato vittime ne danni. In Africa orientale l’aviazione inglese continua a sorvolare le posi­zioni dello scacchiere di Gondar effettuando bombardamenti. Le nostre truppe hanno respinto gli attacchi delle fanterie nemiche.

  • Bollettino n. 839

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 settembre 1942:

Normale attività esplorativa sul fronte dell’Egitto.

Due Spitfire sono stati abbattuti in combattimento dalla caccia tedesca; altro velivolo veniva distrutto dalle artiglierie contraeree della piazza di Tobruk.

L’aereo, di cui é stato segnalato il mancato ritorno alla base nel bol­lettino di ieri, risulta atterrato nelle nostre linee.

Nostre formazioni hanno compiuto azioni di bombardamento not­turno sull’aeroporto di Micabba.

Raffiche di mitragliatrice sparate da apparecchi nemici su alcune case coloniche nei pressi di Ragusa non causavano altro danno che il ferimento di una donna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.