2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 9 settembre 1940-41-42

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 94

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 settembre 1940:

Caifa nelle ore del giorno ed Alessandria d’Egitto di notte sono state nuovamente attaccate dalla nostra aviazione. A Caifa, dove gli aerei sono giunti di sorpresa, senza dar tempo alla difesa d’intervenire, e stata centrata la raffineria colpendo gli impianti e provocando vasti incendi. Ad Alessandria sono state bombardate le navi e gli impianti della base. E- stata inoltre bombardata la ferrovia di Alessandria – Marsa Matruh. Tutti i nostri velivoli sono rientrati.

Nell’Africa orien­tale nostri velivoli hanno bombardato Boma nel Sudan e la stazione ferroviaria ed i depositi di nafta di Porto Sudan. Velivoli nemici hanno bombardato Mogadiscio, Massaua e Berbera, senza causare vittime; danni lievissimi. Un velivolo che aveva tentato di attaccare il campo di aviazione di Moggio è stato abbattuto in fiamme dalla nostra caccia. Tre componenti dell’equipaggio sono morti; uno, te­nente osservatore, è stato catturato.

  • Bollettino n. 462

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 settembre 1941:

Sul fronte di Tobruk notevole attività delle nostre artiglierie. Re­parti aerei italiani e germanici hanno bombardato con successo a Tobruk, Marsa Matruh, Giarabub e Sidi el Barrani depositi di mu­nizioni, postazioni di artiglierie, impianti, accantonamenti di trup­pe e concentramenti di automezzi. Cacciatori tedeschi hanno attac­cato l’aeroporto di Sidi el Barrani distruggendo al suolo un appa­recchio tipo Hurricane.

Questa notte velivoli avversari hanno nuovamente sorvolato Palermo lanciando alcune bombe, quasi tutte cadute in mare. Pochi danni e nessuna vittima. Le perdite tra la popolazione palermitana, causate dall’incursione aerea di ieri notte, sono salite a 27 morti e 58 feriti. Il contegno della popolazione per calma e disciplina, è stato esemplare. Nell’Africa orientale, nostri reparti avanzati del caposaldo di Sella Culquabert hanno effettuato una sortita il giorno 6, disperdendo gli elementi nemici che li fronteggiavano. Nella zona di Uolchefit, in una nostra azione di mitragliamento aereo, sono state inflitte gravi perdite all’avversario.

Il piroscafo Esperia è stato affondato da un sommergibile nemico nel Mediterraneo centrale. La quasi totalità delle persone imbarcate e dell’equipaggio è stata salvata dalle unità che lo scortavano. Formazioni della R. Aeronautica hanno attaccato nella notte scorsa le basi aeronavali dell’isola di Malta provocando incendi e danni nu­merosi. Un nostro velivolo non è rientrato dall’azione.

  • Bollettino n. 835

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 settembre 1942:

In Egitto le nostre artiglierie hanno preso sotto il loro fuoco concen­tramenti di automezzi avversari; 4 aeroplani nemici sono stati ab­battuti: tre da cacciatori germanici ed uno dalle batterie contraeree di Tobruk.

In duello aereo sul cielo di Malta uno Spitfire veniva fatto precipi­tare in mare.

La torpediniera Orsa ha affondato un sommergibile nemico.

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.