2^ G.M. L'assedio di Malta

Il “poker” dell’Axum nella battaglia aeronavale di mezzo agosto

Il sommergibile italiano Axum battello di quasi 700 tonnellate della classe Adua, fu uno degli 11 sommergibili disposti dalla Regia Marina in agguato a settentrione della Tunisia, tra Scoglio Fratelli e Banco Skerki, per attaccare il più grosso convoglio britannico inviato dai britannici nel Mediterraneo nell’estremo tentativo di rifornire l’isola di Malta, dopo la disastrosa, per la Royal Navy operazione di di metà giugno.

Si trattava dell’operazione britannica «Pedestal», poi sfociata nella Battaglia di mezzo agosto. Il 14 agosto l’Axum individuò il convoglio inglese, composto da circa 15 mercantili, due incrociatori e vari cacciatorpediniere e alle 19.42 si portò a 15 metri e manovrò per avvicinarsi al convoglio. Alle 19.55, il battello ai comandi del tenete di vascello Renato Ferrini ,da distanze comprese tra i 1300 ed i 1800 metri, lanciò una salva di quattro siluri.

Tutti e quattro colpirono il bersaglio, uno di essi danneggiò gravemente l’incrociatore Nigeria (che aveva a bordo il comandane in capo dell’operazione l’ammiraglio Borrough), due affondarono l’incrociatore antiaereo Cairo, il quarto colpì la petroliera Ohio che saltò per aria. Il poker del battello della Regia Marina, di quel 12 agosto del 1942, è tutt’ora un primato imbattuto.

L’incredibile successo del sommergibile Axum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.