2^ G.M. Guerriglia nei Balcani

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Tenente EUDO GIULIOLI – Kruja (Albania), 5 agosto 1943

Nome Eudo Giulioli
Data e luogo di nascita Contea di Racine (Stati Unit), 1913
Forza armata Regio Esercito
Arma Cavalleria
Corpo
Grande unità
Reparto 19° Reggimento “Cavalleggeri Guide”
Grado Tenente
Guerre
  • Seconda Guerra Mondiale (controguerriglia nei Balcani)
Data e Luogo di morte Kruja prefettura di Durazzo (Albania), 5 agosto 1943
Motivazione della Medaglia d’Oro «Comandante di unità mitraglieri di formazione, assegnata di rinforzo ad un’avanguardia, della quale aveva chiesto ed ottenuto di far parte, nel corso di un attacco di soverchianti forze ribelli che, favorite dal terreno, falciavano la colonna, con l’ardimento già dimostrato in precedenti azioni, reagiva prontamente col fuoco delle sue armi postate in avanti e allo scoperto. Decimato il plotone di testa e caduto il suo comandante, lo sostituiva nel comando e con i superstiti persisteva con ardore nell’impari lotta. Accerchiato ed invitato ad arrendersi, contrassaltava con lancio di bombe a mano e all’arma bianca, consentendo così a gran parte dei superstiti di aprirsi un varco e di ricongiungersi ai reparti retrostanti. Ferito, ad una nuova intimazione di resa rispondeva col fuoco di una mitragliatrice che era riuscito a far funzionare, finché colpito in fronte moriva abbracciato all’arma. Luminoso esempio di valore e di senso del dovere spinto fino al su premo sacrificio. Albania, 5 agosto 1943 
— Decreto del Presidente della Repubblica 25 agosto 1953
Riconoscimenti e altre decorazioni
  • Medaglia d’Argento al Valor Militare
  • La sezione dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Gallese porta in suo nome
  • Gli era stata intitolata una caserma della guardia di finanza di Viterbo.

Il tenente Eudo Gulioli assegnato al 3º Squadrone autocarrato, cadde in combattimento il 5 agosto 1942, quando partì da Tirana, in qualità di comandante dell’unità mitraglieri in rinforzo, per liberare un gruppo dei Reggimento “Lancieri di Firenze” accerchiato da forze ribelli sulla via di Burrely presso Ciafa Stkames-Kruya. Raggiunta la zona si lanciò nello scontrò, subentrando nel comando al sottotenente Giovanni Bonetto, caduto nell’azione, rimanendo anch’egli ucciso. Entrambi gli ufficiali vennero decorati con la Medaglia d’oro al valor militare alla memoria.

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Sottotenente GIOVANNI BONETTO – Kruja (Albania), 5 agosto 1943

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.