2^ G.M. I bollettini di Guerra

6 giugno 2008, Medaglia d’Oro per il tenente dei Carabinieri Marco Pittoni

«Con ferma determinazione, esemplare iniziativa e insigne coraggio, presente in abiti civili per indagini di polizia giudiziaria all’interno di un ufficio postale, non esitava ad affrontare due malviventi sorpresi in flagrante rapina e, senza fare uso dell’arma in dotazione per non compromettere l’incolumità delle numerose persone presenti, riusciva a immobilizzare uno di loro. Aggredito proditoriamente alle spalle da altro rapinatore, ingaggiava una violenta colluttazione, nel corso della quale veniva attinto da un colpo d’arma da fuoco. Benché gravemente ferito, tentava di porsi all’inseguimento dei malfattori in fuga prima di accasciarsi esanime al suolo. Fulgido esempio di elette virtù militari e altissimo senso del dovere, spinti fino all’estremo sacrificio».

Con questa lodevole motivazione il 14 maggio del 2009 veniva conferita  la Medaglia d’oro al valor militare alla memoria del tenete dei carabinieri Marco Pittoni, morto all’Ospedale Umberto I° di Nocera Inferiore a seguito di una rapina che, il giovane e valoroso ufficiale dell’Arma, aveva tentato di sventare all’ufficio postale di Pagani in provincia di Salerno.

Il Tenente Marco Pittoni nacque a Sondrio il 30 settembre 1975, dove prestava servizio suo padre, anche lui carabiniere. Visse in Sardegna, a Giba, finché non si arruolò nell’Arma nel 1997. Quale Maresciallo fu destinato in Piemonte come istruttore alla Scuola Allievi di Fossano. Dopo tre anni di impiego operativo presso la Compagnia di Bitti (2003/2006), frequentò il corso ruolo speciale alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, al termine del quale fu nominato sottotenente.

Nel 2007 assunse il comando della Tenenza di Pagani e il 6 giugno 2008 l’ufficiale si trovava, in borghese insieme ad un suo collega, all’interno del locale ufficio postale quando due criminali fecero irruzione nello stesso per una rapina. Pittoni che sta parlando con il Direttore, cercò di disarmare uno dei rapinatori senza usare la propria arma di ordinanza. Troppi i presenti da tutelare, il carabiniere riesce a disarmare e immobilizzare il primo rapinatore, ma cade sotto i colpi di pistola del secondo, figlio di un giovane boss della zona.

Seppur colpito da due proiettili, alla gola e all’addome, inseguì i malviventi, fino al suo ultimo respiro, quando si accasciò esanime al suolo. Morì come ricordato sopra all’Ospedale Nocera Inferiore dopo un’operazione chirurgica, aveva solo 32 anni. Nello stesso giorno il Presidente del Consiglio Giorgio Napolitano invia un comunicato al Comandante generale dei Carabinieri, per manifestare il suo cordoglio:

“Ancora una volta un luttuoso evento colpisce l’Arma dei Carabinieri impegnata quotidianamente nell’azione di prevenzione e contrasto alla criminalità. Il sottotenente Marco Pittoni è deceduto, nell’adempimento del dovere, per impedire una rapina sacrificando la propria vita a difesa dell’incolumità dei cittadini. Nella dolorosa circostanza desidero esprimere a lei, Signor Comandante Generale e all’Arma dei Carabinieri la mia solidale vicinanza, pregandola di partecipare ai familiari della vittima i sentimenti del mio profondo cordoglio”.

L’amministrazione comunale di Pagani con atto giuntale n.181 del 27/09/2009 ha deliberato:

“Di intitolare, come da delibera di consiglio comunale n.17 del 13.06.08 l´attuale via Della Repubblica al compianto Tenente dei Carabinieri Marco Pittoni …“.

Il 16 aprile 2016 la Stazione dei Carabinieri della città di Morbegno è stata ufficialmente intitolata all’Eroe, così come il 18 Maggio 2013, la neocostituita Sezione dell’ Associazione Nazionale Carabinieri di Ripe in provincia di Ancona e il 21 settembre 2019  la Sezione della stessa Associazione di Montà d’Alba.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.