2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 4 giugno 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 364

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 giugno 1941:

Nella notte sul 4, nostri velivoli hanno bombardato aeroporti dell’isola di Malta.

Nell’Africa settentrionale, sono stati rinnovati i bombardamenti aerei contro la base di Tobruk; sono state colpite batterie e navi alla fonda: un piroscafo è stato incendiato. Altro pi­roscafo è stato attaccato e incendiato a levante di Tobruk.

Nel cielo di Sollum, la nostra caccia ha abbattuto due velivoli nemici del tipo Hurricane. Un bombardiere nemico è stato abbattuto dal tiro antiaereo di nostre siluranti. Nella notte sul 3, il nemico ha com­piuto una incursione aerea su Bengasi.

Nell’Africa orientale, dovun­que i nostri presidi e le nostre colonne mobili persistono nella loro tenace resistenza ed instancabile attività. In regione Galla e Sidama, azioni di artiglieria sull’Orno Bottego.

  • Bollettino n. 734

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 giugno 1942:

In Marmarica i combattimenti di ieri hanno avuto esito a noi favo­revole : sono stati catturati o distrutti 22 carri armati e 7 cannoni, preso buon numero di prigionieri.

Le forze aeree dell’Asse hanno bombardato gli impianti ferroviari e i depositi nella zona di Capuzzo, mitragliato e spezzonato colonne di automezzi, vigorosamente attaccato centri di resistenza. Cinque Curtiss sono stati abbattuti in duelli aerei; due nostri velivoli non sono rientrati alle basi.

Nel cielo di Pantelleria una formazione britannica, intercettata dalla caccia tedesca, perdeva 5 Spitfire.

Un’incursione notturna su Augusta non ha causato perdite; la di­fesa contraerea ha colpito un apparecchio che è precipitato in fiam­me in località S. Croce.

  • Bollettino n. 1.105

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 giugno 1943:

Al largo di Capo Bon (Tunisia) bombardieri germanici attaccavano, nel tardo pomeriggio di ieri, un convoglio affondando un piroscafo ed incendiandone un secondo.

E’ continuata l’offensiva aerea nemica contro l’isola di Pantelleria le cui artiglierie hanno distrutto 2 apparecchi. Due altri sono stati ab­battuti in combattimento dalla caccia italo – germanica.

Azioni di spezzonamento e di mitragliamento, effettuate da velivoli avversari lungo le coste calabre e sarde, causavano qualche vittima e danni di lieve entità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.