Accadde oggi

24 APRILE … Accadde oggi

Inaugurato il 10 agosto 2019 il nuovo post giornaliero “Accadde oggi” è dedicato ai fatti d’arme, alle date di nascita e di morte di personaggi importanti riguardanti il nostro blog, alle date di attribuzione delle Medaglie d’Oro e alle date principali e fondamentali dei due conflitti mondiali, buona lettura a tutti.

  • 1918 Prima guerra mondiale: il Guatemala dichiara guerra alla Germania-

  • 1926 In Germania viene firmato il Trattato di Berlino, un accordo di neutralità ed amicizia tra l’Unione Sovietica e il Terzo Reich.

  • 1929 Muore a Venezia il generale Vincenzo Garioni. Nato a Montebelluna il 19 novembre 1856, diventa sottotenente dei bersaglieri nel 1875 e dopo aver frequentato la Scuola di Guerra, entra nello Stato maggiore. Promosso colonnello, nel 1900 è al comando del Corpo di spedizione italiano in Cina inviato per domare la Rivolta dei Boxer. Successivamente, da maggior generale, comanda la brigata Casale, la Brigata Roma e la Scuola di applicazione di fanteria. Nel 1911 è promosso tenente generale e dopo un breve comando della Divisione Padova, partecipa alla guerra italo-turca alla guida della 5ª Divisione speciale.

    Alla fine di giugno conduce l’occupazione di Sidi-Said, presso il confine tunisino e il 15 agosto espugna Sidi Abd el-Samad, ad otto chilometri da Zuara. Nel giugno 1913 è nominato Governatore della Tripolitania italiana, incarico che tiene sino alla fine del 1914, quando ottiene il comando del VII Corpo d’armata di Ancona. I suoi reparti sono impegnati nel gennaio 1915 a portare i soccorsi per il terremoto che ha duramente colpito Avezzano e il Fucino.

    Allo scoppio della prima guerra mondiale sempre come comandante del VII Corpo d’armata si trova a guidare per un breve periodo la 3ª Armata del principe Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta. Per il passaggio dell’Isonzo a Plava viene decorato di medaglia d’argento al valor militare.

    Dal 5 agosto 1918 è nuovamente Governatore della Tripolitania e governatore reggente della Cirenaica e il 18 agosto giunge a Tripoli con il compito di schiacciare la rivolta turco-araba. Il 17 maggio 1919 torna in Italia e viene congedato dal servizio attivo.

  • 1933 Herman Goring costituisce in Prussia, la Gestapo Geheime Staatspolizei «polizia segreta di Stato». L’anno successivo estenderà la sua attività su tutto il territorio tedesco fino a divenire negli anni successivi uno dei più potenti e spietati apparati repressivi del Terzo Reich.

  • 1940 Seconda guerra mondiale: Operazione Demon, il Regno Unito inizia l’evacuazione della Grecia.

  • 1943 Nella notte quadrimotori americani effettuano un’incursione su Napoli e dintorni causando 50 morti.

  • 1941 Muore combattendo nel Canale di Sicilia il capitano di fregata Ugo Fiorelli. Nato a Napoli il  5 marzo 1893, dopo aver frequentato prima la Scuola Militare Nunziatella, e successivamente l’Accademia Navale di Livorno, nel 1913 viene nominato guardiamarina, avanzando poi al grado di Sottotenente di Vascello nel 1915 e di Tenente di Vascello nell’aprile 1917.

    Durante la prima guerra mondiale prestò servizio su navi da battaglia, partecipando alla campagna albanese nel 1920 con l’incarico di Comandante della Squadriglia MAS di Sebenico. Terminato il conflitto, proseguì la carriera nella Marina Militare, con periodi a terra e nuovi imbarchi.

    Con il grado di Capitano di Corvetta, fu nominato Sottocapo di Stato Maggiore del Comando Militare Marittimo di Pola, quindi Comandante in seconda della Scuola Meccanici CREM di Venezia, dove lo ritraggono certamente immagini risalenti al 1934 (vedi foto). Essendo stato promosso Capitano di Fregata nel maggio 1931, nel 1937 richiese il congedo ed entrò a far parte della Riserva.

    Lo scoppio della seconda guerra mondiale lo vide ritornare in servizio, come Comandante dell‘incrociatore ausiliario Egeo. Alle 00.40 del 24 aprile 1941, durante un viaggio di trasferimento da Tripoli a Palermo, l’unità fu intercettata dalla forza K della Royal Navy con base a Malta, composta dalla 14ª Flottiglia Cacciatorpediniere, HMS Jervis, HMS Janus, HMS Jaguar e HMS Juno.

    Pur essendo la Egeo una ex motonave civile riarmata in occasione delle ostilità, e con funzioni ausiliarie, sotto il comando del capitano Fiorelli essa sostenne una ventina di minuti di combattimento, fino ad essere colpita da una coppia di siluri della HMS Juno e ad affondare a circa 65 miglia da Tripoli.

    Nel naufragio perse la vita gran parte dell’equipaggio, compreso il capitano Fiorelli il quale, sebbene illeso, rifiutò di porsi in salvo ed affondò con la propria unità, guadagnandosi la medaglia d’oro al valor militare con la seguente motivazione:

    «Comandante di unità ausiliaria, in numerose missioni di guerra dava prova di elevate qualità militari e di perizia marinaresca.
    Durante una navigazione notturna isolata, scontratosi con una divisione navale nemica, malgrado la schiacciante preponderanza avversaria reagiva prontamente all’attacco con tutte le armi di bordo. Mentre la maggior parte dell’equipaggio cadeva colpita dal tiro nemico egli rimaneva sereno al suo posto rinunciando, benché illeso, a lasciare la nave prossima ad affondare e rincuorando i feriti con parole di fede e di amor patrio; con loro scompariva in mare. Fulgido esempio delle più elevate virtù militari e marinare e di assoluta dedizione al dovere.»
    — Canale di Sicilia, 24 aprile 1941

  • 1945 Seconda guerra mondiale: in diverse città italiane  inizia la fase finale della Guerra partigiana che porterà il giorno successivo 25 aprile alla presa di quasi tutte le città del settentrione da parte del CLN (Comitato di Liberazione Nazionale)

  • 1953 In Inghilterra Winston Churchill viene insignito del titolo di cavaliere dalla regina Elisabetta II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.