2^ G.M. Esercito Cobelligerante Italiano

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Maggiore AUGUSTO DE COBELLI (C.I.L) – Val d’Idice, 23 marzo 1945

Nome Augusto De Cobelli
Data e luogo di nascita  Novara, 5 giugno 1909
Forza armata Esercito Cobelligerante Italiano
Corpo o Specialità Alpini
Reparto Gruppo di combattimento “Legnano”
Unità Battaglione “L’Aquila”,
Grado Maggiore s.p.e. (comandante del Battaglione l’Aquila)
Guerre e campagne Partì volontario per l’Africa Orientale Italiana, partecipando alle operazioni di grande polizia coloniale nel Goggiam e nell’Amhara e rientrando poi in Italia alla fine del 1939 per essere assegnato al Battaglione “Valtellina” del V Gruppo alpini “Valle”. Dopo l’entrata in guerra dell’Italia, nel giugno 1940, prende parte alle operazioni sul fronte occidentale. Nell’ottobre successivo, viene assegnato al battaglione “Tirano” del 5º reggimento  e il 12 novembre parte per il fronte greco-albanese. Durante la campagna venne decorato con una Medaglia di bronzo al valor militare. Nell’aprile 1941, viene promosso capitano e dopo avere frequentato la Scuola di guerra, è assegnato allo Stato maggiore della 6ª Divisione alpina “Alpi Graie”.
Data e Luogo di morte Val d’Idice (Bologna), 23 marzo 1945
Motivazione della Medaglia d’Oro «Ufficiale di leggendario valore, già ripetutamente distintosi in precedenti campagne, sapeva creare in pochi mesi dal nulla un battaglione alpino di saldissime qualità spirituali e operative che portava al fuoco suscitando l’ammirazione dei vecchi e già provati battaglioni del reggimento e delle truppe alleate. In una ricognizione da lui diretta oltre le linee, effettuata per valutare la consistenza dell’occupazione nemica, su di una posizione la cui conquista avrebbe meglio salvaguardato l’integrità della difesa e creata la necessaria premessa per la prossima azione offensiva, cadeva eroicamente. Col suo sacrificio egli volle infondere in ciascuno dei suoi alpini la sicurezza ed il mordente che nutriva nel proprio cuore. Ci è riuscito quando il suo esempio è diventato comandamento e la leggenda a tutti gli alpini ragionanti tra loro e di continuo del loro giovane maggiore che era andato più avanti di tutti e, che era caduto primo tra tutti, insegnando con così semplice naturalezza quale fosse la via dell’onore e della gloria.»
— Valle Idice, 23 marzo 1945
Altre decorazioni e riconoscimenti
  • Medaglia di bronzo al valor militare (Kamenice, 16-21 novembre – Dusbar, 5-15 dicembre – Maja e Korbiet, 29-30 dicembre 1940-XIX)
  • Distinguished Service Cross (seconda più alta decorazione dell’esercito degli Stati Uniti, assegnata per ardimento ed estremo rischio della vita in combattimento)
  • A Brunico gli è stata intitolata una caserma degli alpini.

Dati tratti dal sito: https://it.wikipedia.org/wiki/Augusto_De_Cobelli

Un bell’articolo al valoroso maggiore De Cobelli è stato dedicato dal sito noialpini.it. Per chi fosse interessato potete leggere lo stesso cliccando sul link sottostante:

la Medaglia d’Oro al valore militare Augusto De Cobelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.