2^ G.M. Africa Orientale

21 novembre 1941, si arrende dopo strenua resistenza il presidio sulla sella di Culqualber

«…gli indomiti reparti di Culqualber-Fercaber, dopo aver continuato a combattere anche con le baionette e le bombe a mano, sono stati infine sopraffatti dalla schiacciante superiorità numerica avversaria. Nell’epica difesa si è gloriosamente distinto, simbolo del valore dei reparti nazionali, il Battaglione Carabinieri, il quale, esaurite le munizioni, ha rinnovato sino all’ultimo i suoi travolgenti contrattacchi all’arma bianca. Quasi tutti i Carabinieri sono caduti».

Così il bollettino n° 539  del Quartier Generale delle Forze Armate del 23 novembre 1941 rendeva pubblica la notizia della caduta del presidio in Etiopia di Culqualber-Fercaber, arresosi alle forze britanniche dopo un erpica resistenza, protrattasi dal 6 agosto al 21 novembre 1941. Articolo completo cliccando sul link sottostante:

L’epica resistenza italiana sulla sella di Culqualber

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.