2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 18 novembre 1940-41-42

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 164

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 novembre 1940:

Nella giornata di ieri scarsa attività dei reparti sul fronte greco. Nella zona di Konica un’intera formazione di cavalleria nemica è stata annientata. La nostra aviazione, in stretta cooperazione con le truppe, ha eseguito intense e ripetute azioni di bombardamento nelle zone di Kalibaki e di Konitza interrompendo ponti e vie di comu­nicazione. Sono stati inoltre colpiti apprestamenti difensivi e barac­camenti, provocando violenti incendi ed esplosioni, mitragliando automezzi nemici, truppe e postazioni contraeree. Altri nostri veli­voli hanno bombardato la base di Corfù. Due nostri aerei non sono rientrati. Un aereo nemico Blackburn Shark è stato abbattuto nei pressi della Sicilia; l’equipaggio, composto di un ufficiale e di un sottufficiale, è stato fatto prigioniero. Nostri velivoli hanno bom­bardato le basi navali di Suda e di Alessandria d’Egitto, colpendo in quest’ultima una nave alla fonda. Un incrociatore nemico, del tipo Leander, è stato colpito con siluri da un nostro velivolo all’uscita del porto di Alessandria. Nell’Africa settentrionale nostri aerei hanno bombardato la ferrovia Fuka – el Dabà e quélla di Marsa Matruh. Aerei nemici hanno lanciato bombe sulla città di Bengasi, uccidendo una donna ed un bambino e causando sei feriti, tra i quali due donne ed un bambino e danni alle abitazioni; e su Bardia, senza conse­guenze. Nell’A.O.I. un incrociatore nemico ha tentato di bombar­dare il porto di Mogadiscio; colpito dal fuoco delle nostre batterie costiere, si è allontanato proteggendosi con cortine fumogene. Aerei nemici hanno bombardato Agordàt senza causare vittime; danni lievi. Un velivolo nemico è stato abbattuto nei pressi del lago Rodolfo.

  • Bollettino n. 534

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 novembre 1941:

Questa notte aerei nemici, in successive ondate, hanno attaccato Na­poli: danni materiali non gravi; in un edificio demolito da una bomba sono rimaste uccise ventotto persone che si erano attardate fuori del rifugio; altri quaranta civili sono stati feriti.

Le vittime dell’ultima incursione aerea su Catania sono complessi­vamente salite a trenta.

In Cirenaica la contraerea tedesca ha abbattuto due apparecchi av­versari.

Sui fronti di Gondar, tentativi locali di attacco sono stati respinti: elementi nemici avvicinatisi in qualche punto alle nostre posizioni sono stati assaliti dai nostri reparti e volti in fuga con perdite.

  • Bollettino n. 907

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 novembre 1942:

In scontri di opposti elementi motocorazzati nella regione a ovest di Derma alcuni mezzi blindati nemici venivano distrutti. Il mal­tempo ha limitato l’attività dell’aviazione da ambo le parti; un Curtiss é stato abbattuto.

Cacciatori germanici hanno impegnato in combattimento, sulle co­ste dell’Algeria, velivoli avversari, cinque dei quali precipitavano al suolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.