2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 18 ottobre 1940-41-42

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cuiper un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 133

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 ottobre 1940:

Il comandante dell’aereo che ha silurato l’incrociatore inglese Li­verpool é il capitano A.A. pilota Massimiliano Erasi.

Nell’Africa settentrionale nostre formazioni aeree hanno rinnovato con successo, malgrado le avverse condizioni atmosferiche, i bombardamenti dei campi di aviazione di el Dabà e di Marsa Matruh; colpito il campo di aviazione di el Di Kheila (Alessandria) e, lungo la rotabile Marsa Matruh – el Dabà, apprestamenti ed autocolonne nemiche. Tutti i nostri velivoli sono rientrati.

Nell’Africa orientale nostri aerei hanno bombardato l’aeroporto ed il porto di Aden provocando vasti incendi in entrambi gli obiettivi. L’aviazione nemica ha bombardato l’abi­tato di Neghelli causando lievi danni.

  • Bollettino n. 503

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 ottobre 1941:

Apparecchi britannici hanno lanciato alcune bombe sulla città di Siracusa, danneggiando fabbricati e causando 4 morti e 24 feriti tra la popolazione civile; altri aerei hanno compiuto un’incursione su Elmas (Cagliari), senza arrecare danni.

In Africa settentrionale, vivaci azioni di fuoco della nostra artiglieria contro le posizioni avversarie di Tobruk. Durante l’incursione aerea su Bengasi, citata nel bollettino di ieri, sono stati abbattuti due bombardieri nemici.

Nell’Africa orientale, aerei inglesi hanno attaccato nei giorni scorsi l’abitato ed il campo di aviazione di Gondar: un apparecchio è stato colpito dal tiro contraereo ed è da considerarsi perduto. Nei settori di Culquabert e di Celga, scontri favorevoli alle nostre truppe.

Questa notte reparti della nostra aviazione hanno bombardato basi aeree di Malta: gli obiettivi sono stati centrati.

  • Bollettino n. 875

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 18 ottobre 1942:

In Egitto le perduranti tempeste di sabbia hanno ancora ostacolato l’attività terrestre ed aerea.

Un gruppo di automezzi blindati nemici, che ha tentato una in­cursione nelle nostre retrovie, è stato messo in fuga; inseguito dalla nostra aviazione veniva efficacemente mitragliato e disperso. Le attrezzature belliche dell’isola di Malta sono state sottoposte a violento bombardamento aereo; in combattimento la caccia italiana abbatteva un Hurricane, quella germanica undici Spitfire.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.