Mese: ottobre 2019

«Morirò in una buca, contro una roccia o nella corsa di un assalto ma, se potrò, cadrò con la fronte verso il nemico, come per andare più avanti ancora!.»

Il 23 ottobre 1915, moriva nei durissimi combattimenti nella zona nota come trincea delle frasche, durante la terza battaglia dell’Isonzo, l’”arcangelo sindacalista” Filippo Corridoni, grande figura di sindacalista prima e militare dopo. Alla sua memoria venne concessa la medaglia d’Argento al Valor militare, tramutata per volere di Mussolini […]

Medaglia d’Oro per il fante del 31° fanteria “Siena” Edmondo Mazzuoli

«Con mirabile ardimento, per ben sei volte, nello spazio di pochi giorni, fece volontariamente parte di pattuglie incaricate della distruzione dei reticolati dinanzi alle trincee nemiche. Iniziatasi l’azione contro queste, fu il primo fra tutti a slanciarsi all’assalto. Ferito al braccio, continuò ad avanzare, incitando i compagni e gridando loro: “Sono ferito, ma avanti lo stesso, avanti contro gli austriaci! “. Cadde colpito a morte, mentre stava per scavalcare la trincea avversaria. Sagrado – Monfalcone, 21 ottobre 1915.»