2^ G.M. Campagna d'Italia

8 settembre 1943 ore 19.42, il maresciallo Badoglio annuncia l’armistizio

″Il governo italiano, riconosciuta la impossibilità di continuare la impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria, nell’intento di risparmiare ulteriori e più gravi sciagure alla Nazione, ha chiesto un armistizio al generale Eisenhower, comandante in capo delle forze alleate anglo-americane.

La richiesta è stata accolta.

Conseguentemente, ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane deve cessare da parte delle forze italiane in ogni luogo”.

Esse però reagiranno ad eventuali attacchi da qualsiasi altra provenienza”

Alle 19.42 dell’8 settembre 1943, il Maresciallo d’Italia Pietro Badoglio, Capo del Governo annunciava dai microfoni dell’EIAR la firma dell’armistizio fra Regno d’Italia e potenze alleate:

8 settembre 1943 ore 19.42 l’Italia si arrende

In realtà la notizia al mondo era stata data poco più di un ora prima dal generale Dwight Eisenhower dai microfoni di Radio Algeri.

“Qui è il generale Eisenhower. Il governo italiano si è arreso incondizionatamente a queste forze armate. Le ostilità fra le forze armate delle Nazioni Unite e quelle dell’Italia cessano all’istante. Tutti gli italiani che ci aiuteranno a cacciare il tedesco aggressore dal suolo italiano avranno l’assistenza e l’appoggio delle nazioni alleate”.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.