2^ G.M. I Carabinieri Reali

22 AGOSTO … Accadde oggi

Inaugurato il 10 agosto 2019 il nuovo post giornaliero dedicato ai fatti d’arme, alle date di nascita e di morte di personaggi importanti riguardanti il nostro blog, alle date di attribuzione delle Medaglie d’Oro e alle date principali e fondamentali dei due conflitti mondiali, buona lettura a tutti. 

  • 1903 Muore a Roma Domenico Menotti Garibaldi. Nato a Mostardas in Brasile, il  16 settembre 1840 primogenito di Giuseppe e Anita Garibaldi. Partecipò alla spedizione dei Mille, nella quale si distinse. Nel 1866, durante la terza guerra di indipendenza, comandò, con il grado di colonnello, il 9º reggimento di volontari garibaldini e fu l’artefice della vittoria nella battaglia di Bezzecca, meritandosi la medaglia d’oro al Valor Militare, confertita il 6 dicembre 1866 con la seguente motivazione:

    «Spiegò capacità ed intelligenza rimarchevole durante la campagna conducendo il proprio reggimento in delicate ed importanti operazioni ; si segnalò per colpo d’occhio pari alla risoluzione ed al valore nel combattimento il cui successo gli fu in gran parte dovuto. Bezzecca, 21 luglio 1866»

    Nel 1870, durante la guerra franco-prussiana, comandò un reggimento di truppe franco-italiane, combattendo a Digione e sui Vosgi e meritandosi la. Divenne deputato alla Camera nei collegi di Velletri e di Roma per otto legislature, dal 1876 fino al 1900.

  • 1915 Muore combattendo sul Monte Ermada il sottotenente di complemento Carlo Gallardi. Nato a Vercelli il 25 luglio 1885, venne chiamato alle armi nel 1904 nel 53º Reggimento fanteria “Umbria”; dopo un anno da volontario, lasciò l’Esercito con il grado di sergente e riprese il lavoro di giornalista. Nel 1915, con lo scoppio della Grande Guerra, venne richiamato ancora nel “53º fanteria” e gli vennero assegnate mansioni di ufficio. Gallardi, tuttavia, preferì impegnarsi attivamente come militare, aderendo volontariamente alla 270ª Compagnia mitraglieri Fiat. Nel settembre 1916, al termine dell’addestramento, fu dislocato con la Compagnia a Doberdò, prendendo parte attiva ai combattimenti sul fronte (in particolare a Oppacchiasella, Castagnevizza, a quota 208, a Monfalcone e al Timavo).Promosso sottotenente di complemento per meriti di guerra e comandante della 3ª sezione della Compagnia, combattendo l’undicesima battaglia dell’Isonzo alla Bainsizza. Il 21 agosto 1917 venne ferito al polso da una scheggia di granata nel corso di un combattimento sul Monte Ermada. Il giorno successivo venne ferito a morte. Alla sua memoria venne conferita la Medaglia d’Oro al valor militare alla memoria:

    «Durante un contrattacco nemico, in un momento di grave pericolo, strappava al capo arma una mitragliatrice, la portava arditamente in campo aperto, maneggiandola egli stesso. Mentre il nemico, specialmente per l’ardito intervento di lui, ripiegava, cadeva ucciso sull’arma. La sera precedente, avendo riportata una frattura all’avambraccio destro in seguito a scoppio di proietto avversario, tenne contegno veramente stoico. Non abbandonò la linea, si fece fasciare il braccio da un sergente e stette tutta la notte vigilando, dando mirabile esempio di sentimento del dovere e di abnegazione.»
    — Carso, quota alberata, 21 – 22 agosto 1917.

  • 1940 Il Duce pressato da Hitler rimanda l’attacco alla GreciaMussolini ordina di rinviare, senza però dire fino a quando, ogni preparativo di guerra contro la Grecia

  • 1942 Il Brasile dichiara guerra a Regno d’talia, Terzo Reich e Impero giapponese. «Più facile che un serpente fumi che noi combattiamo» aveva detto poco prima il presidente Vargas. Invece «A cobra fumou» e i brasiliani, dopo essere stati addestrati ed equipaggiati dagli americani arrivarono a Napoli nel luglio 1944. Come simbolo per la Força Expedicionária Brasileira, venne adottato proprio un serpente che fuma una pipa. Combatterono tutta la campagna d’Italia e furono proprio loro durante la battaglia di Fornovo dal 25 al 29 aprile 1945, a sostenere l’ultima battaglia campale sul fronte italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.