2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 14 agosto 1940-41-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 66

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 14 agosto 1940:

Combattimenti accaniti sono tuttora in corso nella Somalia britan­nica ad est di Adadleh. La nostra manovra, sebbene fortemente con­trastata, si sta svolgendo.

Stamane alle ore una, aerei nemici provenienti dalla Svizzera hanno effettuato una incursione con lancio di bombe e manifestini sull’Italia settentrionale. A Milano sono state lanciate una trentina di bombe esplosive ed incendiarie, tutte nell’abitato. Nessun obiettivo di carat­tere militare è stato colpito. I morti, tutti civili, sono dodici e quaran­taquattro i feriti. A Torino le bombe, circa quindici, non hanno provocato danni nè agli impianti militari nè a quelli industriali. Si segnalano un morto e otto feriti. Anche Alessandria e Tortona sono state bombardate. Ad Alessandria sono segnalati nove morti, di cui tre vigili del fuoco accorsi a prestare la loro opera, ed alcuni feriti. Il bombardamento di Augusta (Siracusa), dove sono state lanciate quattro bombe, non ha provocato ne vittime né danni. Un apparec­chio idrosilurante nemico è stato abbattuto dalle artiglierie con­traeree della R. Marina; l’equipaggio, composto di un ufficiale e di un aviere, è stato catturato.

  • Bollettino n. 436

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 14 agosto 1941:

Nella notte sul 14 nostri velivoli hanno bombardato basi aeree di Malta.

In Africa settentrionale l’aviazione dell’Asse ha ripetutamente col­pito opere fortificate di Tobruk provocando incendi e violente esplo­sioni ed ha bombardato con successo due cacciatorpediniere nemici in navigazione lungo la costa marmarica. Ad est di Sollum altri velivoli hanno attaccato forti concentramenti meccanizzati britan­nici distruggendo numerosi automezzi.

Il nemico ha compiuto incursioni aeree su Derna, Bardia e Tripoli. In Africa orientale, nel settore di Culquabert, le nostre artiglierie hanno centrato e distrutto col loro tiro un accampamento nemico. Nei rimanenti settori, scontri a noi favorevoli. Velivoli britannici hanno nuovamente attaccato Gondar.

Un sommergibile al comando del capitano di corvetta Giulio Chia­lamberto ha silurato in Atlantico due grossi piroscafi: uno di essi da 8.500 tonnellate è affondato.

Altro sommergibile ha abbattuto in Mediterraneo un aereo tipo Blenheim

  • Bollettino n. 809

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 14 agosto 1942:

In Mediterraneo, nelle ulteriori azioni contro le superstiti aliquote del convoglio nemico attaccato nei giorni precedenti sono stati con­seguiti nuovi successi.

Sommergibili e piccole unità siluranti hanno affondato un incrocia­tore, un cacciatorpediniere e 3 navi mercantili; aerosiluranti e bom­bardieri hanno colato a picco 4 piroscafi e colpito con due siluri una nave da battaglia in navigazione verso Gibilterra; unità aeronavali germaniche hanno affondato 4 navi mercantili.

La nave portaerei colpita il giorno 11 dal sommergibile Uarsciek e rientrata avariata a Gibilterra, è il Furious. Fra gli incrociatori da noi affondati è il modernissimo Manchester. Molti naufraghi ne­mici sono stati raccolti e concentrati nelle nostre basi navali o in ospedali. Altri sono affluiti sulle coste tunisine.

Risultano abbattuti altri 10 velivoli avversari ad opera della caccia italo – tedesca; le nostre perdite sono salite a 19 apparecchi. Due nostre unità della R. Marina, di medio tonnellaggio, sono state danneggiate e una di esse gravemente.

In Egitto aerei da combattimento dell’Asse hanno attaccato colonne motorizzate e accampamenti.

Un velivolo britannico veniva abbattuto dalle artiglierie di una no­stra grande unità terrestre l’Ariete; 5, in combattimento, da caccia­tori germanici.

Durante una incursione su Tobruk un quadrimotore avversario, col­pito dal tiro delle batterie contraeree, è precipitato in fiamme. Un altro bombardiere è stato centrato e distrutto dal fuoco della difesa di Pantelleria.

  • Bollettino n. 1.176

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 14 agosto 1943:

Sul fronte siciliano le forze italiane e germaniche ostacolano, in vi­vaci combattimenti difensivi, i movimenti del nemico. Ad occidente della Sicilia nostri aerosiluranti hanno colpito un piroscafo di medio tonnellaggio ed un cacciatorpediniere danneggiandoli in modo così grave da far ritenere certo il loro successivo affondamento; nella rada di Siracusa navi alla fonda sono state bombardate con buon risultato.

L’incursione effettuata ieri su Roma, da gruppi di quadrimotori ame­ricani, ha causato gravi danni prevalentemente ai fabbricati di quar­tieri popolari: 3 quadrimotori e 3 bimotori delle formazioni nemi­che risultano abbattuti dalla nostra caccia, 3 dal tiro delle batterie contraeree.

Squadriglie di plurimotore avversari, che tentavano l’attacco ad una località del Lazio, perdevano in duelli aerei con la caccia italiana 2 apparecchi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.