Accadde oggi

12 AGOSTO … Accadde oggi

Inaugurato il 10 agosto 2019 il nuovo post giornaliero “Accadde oggi” è dedicato ai fatti d’arme, alle date di nascita e di morte di personaggi importanti riguardanti il nostro blog, alle date di attribuzione delle Medaglie d’Oro e alle date principali e fondamentali dei due conflitti mondiali, buona lettura a tutti.

  • 1866 Terza guerra d’indipendenza italiana: Armistizio di Cormons tra Italia ed Austria-Ungheria

  • 1940 Muore a Daharboruk durante le operazioni di conquista del Somaliland britannico, Renato Coletta tenente del Regio Esercito. Venne insignito con la seconda Medaglia d’oro al valor militare alla memoria:                                              «Comandante di compagnia, già distintosi in precedenti fatti d’armi, conduceva arditamente il proprio reparto all’assalto di munita posizione avversaria. Ferito da scheggia di granata, rifiutava qualsiasi cura, incitando i porta feriti a prodigarsi per gli ascari. Si lanciava poi, incurante di ogni rischio, alla testa della compagnia, contro reticolati nemici, dove una raffica di mitragliatrice gli stroncava il grido di « Savoia » mentre si accingeva ad irrompere nella posizione nemica. Magnifico esempio di dedizione al dovere e di spirito di sacrificio. Daharboruk (A.O.), 11 – 12 agosto 1940.»

  • 1942 Muore nel canale di Sicilia, durante le operazioni di contrasto all’operazione Pedestal, il disperato tentativo di rifornire Malta ormai allo stremo, il pilota della Regia Aeronautica Vittorio Cannaviello comandante del 132º Gruppo Autonomo Aerosiluranti.Alla sua memoria fu concessa la Medaglia d’oro al valor militare:

    «Già comandante di gruppo aerosiluranti, attraverso molteplici prove di perizia tecnica di eroico ardimento Si affermava comandante e combattente del più alto valore. Addetto aeronautico all’estero, trovandosi in licenza in Italia, in un’ora assai grave per il Paese si offriva volontariamente e chiedeva insistentemente di assumere il comando di un reparto di aerosiluranti destinato ad attaccare una forza navale nemica nelle acque della Sicilia. Scomparso nel cielo della battaglia, lasciava imperituro ricordo della magnanimità del suo spirito, della grandezza del suo esempio di una esistenza serenamente consacrata e consapevolmente offerta alle fortune della Patria. Cielo del Canale di Sicilia, 12 agosto 1943.»

    La Medaglia d’oro alla memoria fu l’ultima di altre onorificenze: 6 medaglie d’argento e due croci di guerra al V.M., conferitegli in precedenti azioni di guerra, e anche l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine militare di Savoia, conferitogli il 12 gennaio 1942, fanno di Cannaviello uno degli aviatori italiani più decorati di tutti i tempi. Con il suo nome gli sono state intitolate vie in alcune importanti città italiane come Fiumicino e Brindisi.

  • 1943 A Castiglione di Sicilia piccolo centro in provincia di Catania, un reparto tedesco con un cingolato uccise 16 civili e saccheggiò molte abitazioni. Il presidente della Repubblica nel 2002 ha conferito una medaglia di bronzo al merito civile con la seguente motivazione:

    «Nel corso dell’ultimo conflitto mondiale fu teatro di una feroce rappresaglia tedesca che provocò la morte di sedici civili ed il saccheggio di numerose abitazioni. Castiglione di Sicilia, 12 agosto 1943»

  • 1944 I Carabinieri partigiani Alberto La Rocca, Fulvio Sbarretti e Vittorio Marandola, conosciuti come i Martiri di Fiesole, si consegnano ai nazisti per evitare una rappresaglia e dopo poche ore vengono fucilati sotto il comando del tenente Hans Hiesserich

  • 1944 Strage nazi-fascista di Sant’Anna di Stazzema nell’alta Versilia. In pochi giorni vengono massacrati 570 innocenti in gran parte donne e bambini.

  • 1992 Muore all’ospedale del Celio all’età di 96 anni il tenente colonnello del genio Paolo Caccia Dominioni. Valoroso comandante del 31° genio guastatori aggregato alla “Folgore” durante la seconda battaglia di El-Alamein. Il suo battaglione fu l’unico reparto organico superstite del X Corpo d’armata italiano; per tale risultato il maggiore Paolo Caccia Dominioni di Sillavengo venne decorato della Medaglia d’argento al valor militare. Nel 1948 venne incaricato  dal governo italiano, nella sua qualità di ingegnere di dare degna sepoltura ai militari morti nel corso delle battaglie di El Alamein. Rimase per 14 anni nel deserto egiziano concludendo la sua magnifica opera con la progettazione e costruzione dell’attuale Sacrario militare di El Alamein. Nel 2002, in occasione del 60º anniversario della battaglia che decise la sorte dalla guerra in Africa settentrionale, il Presidente della Repubblica ha concesso al tenente colonnello Paolo Caccia Dominioni di Sillavengo la Medaglia d’Oro al Merito dell’Esercito “alla memoria”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.