2^ G.M. I bollettini di Guerra

10 AGOSTO … Accadde oggi

Con oggi 10 agosto 2019 vogliamo inaugurare un nuovo post giornaliero oltre a quello dei bollettini di guerra del Quartier Generale. Il post come potete capire dal titolo si occuperà dei fatti accaduti in quel tal giorno, ma trattandosi di “italiani in guerra”, non sarà la solita rubrica vista e rivista che si occupa dei fatti di ogni genere, ma sarà naturalmente centrata su quello che riguarda il nostro blog.

Pertanto Vi troverete le date dei fatti d’arme, le date di nascita e di morte di personaggi importanti riguardanti il nostro blog, le date di attribuzione delle Medaglie d’Oro e le date principali e fondamentali dei due conflitti mondiali, buona lettura a tutti.

  • 1810 Nasce Camillo Benso Conte di Cavour uno dei principali protagonisti della Storia del Risorgimento

  • 1860 Rivolta o massacro di Bronte in Sicilia

  • 1916 A Pola gli austriaci impiccano Nazario Sauro, principale figura fra gli irredentisti istriani

  • 1942 Scompare nelle acque davanti ad Haifa in Palestina il sommergibile Scirè, protagonista delle principali missioni della X MAS fra cui il forzamento della base britannica di Alessandria d’Egitto del dicembre 1941.

    1942 Nell’ambito della battaglia dei convogli nel Mediterraneo, gli inglesi danno inizio all’operazione Pedestal  che mira a far giungere a Malta un grande convoglio di rifornimenti.

  • 1944 A Milano vengono giustiziati da militi della Legione Autonoma Mobile Ettore Muti della RSI, per ordine del comando di sicurezza nazista, quindici partigiani. I loro cadaveri vennero appesi al distributore di piazzale Loreto dove pochi mesi dopo verranno esposti i corpi di Mussolini, di Claretta Petacci e dei principali gerarchi fascisti

  • 1945 Dopo aver subito i primi bombardamenti atomici della storia che colpirono Hiroshima e Nagasaki rispettivamente il 6 a il 9 agosto, il Giappone si arrende. L’imperatore Hiroito dopo aver vinto le resistenze dei vertici militari, accetta la resa incondizionata agli Stati Uniti, dopo aver avuto la garanzia di rimanere al potere. E’ la fine del più spaventoso conflitto della storia dell’ umanità.