Bollettini di guerra 7 maggio 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 336

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 maggio 1941:

Formazioni del Corpo Aereo Tedesco hanno bombardato un aero­porto dell’isola di Malta. In combattimenti aerei i cacciatori tedeschi hanno abbattuto nel cielo di Malta tre velivoli Hurricane.

Nell’Africa settentrionale, continua lo svolgimento delle nostre operazioni in­torno a Tobruk dove sono stati respinti contrattacchi nemici. Azioni di pattuglie sul fronte di Sollum. Durante le operazioni aeree contro la base di Tobruk, compiute in questi ultimi giorni, risulta affon­data un’altra nave nemica di medio tonnellaggio. La nostra caccia ha abbattuto nel cielo della piazza un velivolo tipo Blenheim. Veli­voli britannici hanno compiuto incursioni su alcune località della Cirenaica: qualche vittima, lievi danni.

Nell’Africa orientale, un nuovo attacco nemico é stato respinto con perdite nel settore Alagi.

  • Bollettino n. 704

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 maggio 1942:

Sul fronte cirenaico tempeste di sabbia hanno limitato l’attività ope­rativa da entrambe le parti.

Azioni di bombardamento condotte da formazioni aeree italiane e tedesche si sono susseguite sulle basi navali e sugli aerodromi di Malta; la caccia germanica ha abbattuto uno Spitfire.

  • Bollettino n. 1.076

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 maggio 1943:

Nel settore occidentale del fronte tunisino le truppe italiane e ger­maniche hanno validamente sostenuto, anche ieri, duri combatti­menti difensivi.

Nostri caccia – bombardieri, con riuscita azione di sorpresa, attacca­vano mezzi corazzati avversari incendiandone e danneggiandone al­cune decine. Sette apparecchi anglo – americani venivano distrutti, in duelli aerei, dalla caccia tedesca.

Nel cielo del Canale di Sicilia, in rapido violento scontro con una formazione nemica, cacciatori italiani comandati dal tenente Amedeo Guidi da Bologna, di scorta ad un convoglio aereo, abbattevano in mare 9 Curtiss.

Dalle operazioni degli ultimi giorni, 2 nostri velivoli non sono ri­tornati.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...