2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 9 marzo 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando nello stesso post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 275

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 marzo 1941:

Sul fronte greco, attacchi avversari nel settore della 11ª Armata sono stati nettamente respinti da nostri contrattacchi, che hanno inflitto al nemico notevoli perdite. Nostre unità aeree hanno intensamente bombardato e mitragliato apprestamenti, batterie e truppe del nemico ed hanno colpito importanti basi avversarie.

Nell’Africa Settentrionale, la nostra aviazione ha bombardato apprestamenti militari a Bengasi e una base aerea nemica nella Cirenaica.

Nell’Africa orientale, un nostro reparto ha attaccato e disperso un distaccamento nemico nel settore di Chereu. Nel settore somalo, nostri velivoli hanno bombardato automezzi e carri armati britannici. Aerei nemici hanno bombardato una località dell’Eritrea. Nessuna vittima nè danni materiali.  Il giorno 7 corrente, velivoli del corpo Aereo Tedesco hanno effettuato azione di bombardamento su impianti militari di Malta.

  • Bollettino n. 646

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 marzo 1942:

Sul fronte cirenaico elementi esploranti inglesi appoggiati da arti­glieria sono stati respinti dalla pronta ed efficace reazione dei nostri reparti.

Velivoli dell’Asse hanno attaccato, di giorno e di notte, gli impianti portuali di Tobruk causando vaste distruzioni e colpendo efficace­mente navi avversarie alla fonda. Nel corso di un’azione diurna la caccia italiana di scorta impegnava in combattimento forze britan­niche molto superiori riuscendo ad assicurare il ritorno al completo dei bombardieri. Un velivolo nemico è stato abbattuto, sei dei nostri non sono rientrati.

Anche gli aeroporti dell’isola di Malta sono stati sottoposti, con ot­timi risultati, a ripetuti attacchi di formazioni italiane e tedesche. Durante una incursione nemica sulle isole dell’Egeo un Wellington, colpito, è caduto in mare: l’equipaggio composto di un capitano e sette avieri è stato catturato.

  • Bollettino n. 1.018

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 9 marzo 1943:

Azioni locali sul fronte tunisino.

Cacciatori germanici hanno abbattuto 5 Spitfire.

Nel Mediterraneo la caccia di scorta ad un convoglio ha respinto un attacco di velivoli nemici facendone precipitare cinque in mare.

Una incursione aerea è stata attuata questa notte su Palermo: danni non gravi a fabbricati civili, 3 morti e 5 feriti tra la popolazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.