2^ G.M. I bollettini di Guerra

I bollettini di guerra del 22 febbraio 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando nello stesso post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 260

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 22 febbraio 1941:

Sul fronte greco, nessuna azione di rilievo. Nostri aerei hanno effi­cacemente bombardato una base nemica.

Nell’Africa settentrionale, a Giarabub, azioni di pattuglie e di artiglierie.

In Egeo, nostri aerei hanno attaccato un piroscafo nemico. Sono state efficacemente bom­bardate sistemazioni militari greche nell’isola di Mitilene.

Nell’Afri­ca orientale, tiri delle opposte artiglierie a Cheren. Nel Sudan, co­lonne nemiche che avevano tentato di avvicinarsi alle nostre posi­zioni, sono state prontamente contrattaccate e costrette a ripiegare con gravi perdite. Nel basso Giuba, continua la pressione nemica te­nacemente contrastata dalle nostre truppe. Il nemico ha compiuto incursioni aeree su Massaua e Dire Daua, senza arrecare danni im­portanti.

  • Bollettino n. 631

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 22 febbraio 1942:

In Cirenaica normale attività di nuclei esploranti.

Le condizioni atmosferiche alquanto migliorate hanno consentito una moderata ripresa delle operazioni aeree.

Attrezzature portuali e ferroviarie delle retrovie nemiche sono state efficacemente bombardate dall’aviazione dell’Asse che ha pure at­taccato, con buoni risultati, basi e aerodromi dell’isola di Malta: al­cuni velivoli avversari risultano distrutti al suolo.

Nel corso di un’operazione di caccia ai sommergibili britannici ese­guita da nostre unità navali, la torpediniera Circe, al comando del capitano di corvetta Stefanino Palmas, ha obbligato una unità nemica a risalire in avaria alla superficie e l’ha affondata a colpi di cannone dopo aver provveduto a salvare 23 uomini dell’equipaggio.

  • Bollettino n. 1003

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 22 febbraio 1943:

In Tunisia le forze dell’Asse hanno conquistato nel settore centrale altre posizioni. Alcune decine di carri armati risultano distrutte; sono stati presi numerosi prigionieri.

L’aviazione italo – germanica ha intensamente agito sulle retrovie av­versarie ed abbattuto in combattimento tre aerei; un altro apparecchio e stato distrutto dalle artiglierie contraeree. Dalle operazioni degli ultimi due giorni tre nostri velivoli non hanno fatto ritorno.

Su varie località della Sicilia, della Calabria e del Salernitano aerei nemici hanno ieri sganciato bombe; un treno ospedale tra Gabella e Strongoli (Catanzaro) ed altri convogli ferroviari e stazioni sono stati pure mitragliati: segnalati complessivamente un morto e 11 feriti, danni non rilevanti.

Dal tiro delle batterie della difesa venivano abbattuti 4 velivoli: 3 su Trapani, caduti uno nei pressi di Villa Nasi, uno presso Levanzo e uno a levante di Favignana; uno a Catanzaro Marina, inabissatosi in mare in vicinanza della costa.

Questa notte nostri aerosiluranti hanno attaccato un convoglio ne­mico, a nord della costa algerina, affondando un piroscafo e colpen­do con siluro altri due mercantili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.