2^ G.M. I bollettini di Guerra

Bollettini di guerra 13 gennaio 1941-42-43

  • Bollettino n. 220

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 gennaio 1941:

Sul fronte greco, normale attività di pattuglie ed artiglierie. Nostri velivoli hanno mitragliato e spezzonato truppe in marcia e colonne di automezzi. In Cirenaica, attività di artiglierie sulla fronte di Tobruk e di nostre colonne celeri nel deserto attorno a Giarabub. E’ stata efficacemente bombardata una base avanzata nemica. L’avia­zione nemica ha bombardato alcune località della Cirenaica senza causare vittime.

Nel Mediterraneo occidentale un nostro velivolo pilotato dal tenente Capello, con osservatore il tenente di vascello Olivari, ha silurato una grossa unità avversaria. La nave da battaglia dichiarata colpita nel bollettino n. 217 è risultata essere del tipo Malaya. La nostra formazione aerea che eseguì il ben riuscito tiro era al comando del maggiore pilota Antonio Fadda.

In Africa orientale, reparti nemici hanno tentato attaccare due nostri posti sul fronte del Sudan: sono stati respinti, con perdite, dal fuoco e dal contrattacco delle nostre truppe. La nostra aviazione ha bombardato automezzi, truppe ed apprestamenti difensivi in alcune località del Sudan.

Il nemico ha compiuto, nella notte dal 12 al 13, incursioni aeree su Torino, con qualche danno e alcuni feriti, su Venezia, con danni, un morto e alcuni feriti, su Catania, con qualche danno e nessuna vittima. A Catania la difesa contraerea ha abbattuto un velivolo che si è schiac­ciato al suolo nei dintorni della città. A Venezia un altro velivolo e stato abbattuto dall’artiglieria della R. Marina: l’equipaggio, com­posto di sei fra ufficiali e sottufficiali, è stato fatto prigioniero.

  • Bollettino n. 590

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 gennaio 1942:

Violenti attacchi contro i capisaldi della zona di Sollum hanno ur­tato nella fiera resistenza dei nostri presidi; aspri combattimenti sono in corso.

A sud – ovest di Agedabia una puntata di mezzi blindati avversari é stata prontamente stroncata. Alcuni mezzi avversari, sono stati distrutti.

Reparti dell’aviazione hanno agito, a più riprese, sulle retrovie ne­miche con visibili effetti; in duelli con la caccia tedesca il nemico ha perduto tre Curtiss.

Incursioni su Homs e Tripoli sono state effettuate, da velivoli in­glesi, senza gravi conseguenze.

Prosegue l’azione aerea sugli obiettivi di Malta.

  • Bollettino n. 963

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 13 gennaio 1942:

Sul fronte sirtico azioni degli opposti elementi esploranti.

Negli scontri dei giorni scorsi nel Fezzan il nemico ha subito per­dite sensibili: abbiamo preso una cinquantina di prigionieri fra i quali due ufficiali.

In Tunisia risultano distrutti nei combattimenti tuttora in corso 14 carri armati, 2 autoblindo, numerosi veicoli.

Un aeroporto libico veniva bombardato e mitragliato da una forma­zione di nostri velivoli che incendiavano un deposito di carburante e distruggevano a terra apparecchi ed automezzi. Altri reparti della nostra aviazione hanno agito su posizioni avanzate dello schiera­mento avversario nella regione tunisina. Quattro aerei sono stati ab­battuti dai cacciatori dell’Asse nei duelli della giornata; due nostri apparecchi non hanno fatto ritorno.

Alcune bombe sganciate sull’abitato di Sciacca (Agrigento) nel po­meriggio di ieri causavano danni limitati; fra la popolazione civile sono segnalati 7 morti ed un ferito.

In seguito ad azioni nemiche abbiamo perduto due siluranti; gran parte degli equipaggi è salva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.