2^ G.M. I bollettini di Guerra

Bollettini di guerra 6 gennaio 1941-42-43

  • Bollettino n. 213

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 6 gennaio 1941:

La battaglia è continuata ieri accanita dal mattino alla sera sul fronte di Bardia. Altri capisaldi sono caduti dopo una strenua resistenza delle nostre truppe, che hanno inflitto all’avversario notevoli perdite. L’aviazione ha continuato a prodigarsi in concorso alle azioni di terra. Aerei nemici hanno bombardato nostre basi senza arrecare danni. Un nostro aereo non è rientrato. Sul fronte greco azioni di carattere locale durante le quali sono state inflitte sensibili perdite al nemico e catturati armi e prigionieri.

In Africa orientale, unità navali avversarie hanno eseguito una azio­ne di fuoco contro le coste della Somalia; i nostri aerei, prontamente intervenuti, hanno bombardato due incrociatori e una nave ausiliaria. Aerei nemici hanno attaccato nostre basi in Eritrea e in Somalia senza causare danni. Un velivolo avversario è stato abbattuto. Al confine sudanese una pattuglia nemica è stata respinta con perdite. Nella serata di ieri abbiamo bombardato la base aerea di Malta. Un nostro apparecchio da ricognizione marittima, attaccato da due Blenheim, ne ha abbattuto uno e ha volto in fuga l’altro.

  • Bollettino n. 583

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 6 gennaio 1942:

Vivace attività delle opposte artiglierie sui fronti di Agedabia e di Sollum.

In Cirenaica formazioni aeree italiane e tedesche, prodigandosi in molteplici azioni sulle retrovie nemiche, hanno martellato importanti nodi di comunicazioni, concentramenti di mezzi motorizzati, unità in movimento; numerose autoblindo sono state incendiate.

Sulle basi aeree ed i porti di Malta l’aviazione dell’Asse ha conti­nuato l’offensiva con evidenti risultati; in combattimenti nel cielo dell’isola la caccia germanica ha abbattuto 3 Hurricane e un Blenheim.

  • Bollettino n. 956

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 6 gennaio 1943:

Nessun avvenimento di rilievo nel settore della Sirtica.

Sul fronte tunisino intensa attività di opposte pattuglie da ricogni­zione; tre velivoli sono stati abbattuti da aviatori germanici. Nei com­battimenti del giorno 3, oltre ai prigionieri già segnalati, venivano presi al nemico 9 cannoni, alcune mitragliatrici, numerose armi per fanteria e distrutti 30 automezzi.

Nostri aerei da bombardamento hanno efficacemente attaccato i porti e i depositi di Algeri, Bougie e Philippeville.

Su Kairouan (Tunisia) velivoli americani compivano una incursione che cagionava 4 morti e 6 feriti fra la popolazione civile. Un idrovolante della nostra ricognizione marittima, in missione nel Mediterraneo occidentale, attaccato da due caccia britannici riusciva ad abbatterli entrambi in aspri duelli rientrando alla base colpito e con un ferito a bordo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.