2^ G.M. I bollettini di Guerra

Le cinque medaglie d’oro conferite per le operazioni di contrasto all’operazione Halberd

Nel nostro post del 24 settembre abbiamo dettagliatamente illustrato lo svolgimento dell’operazione di rifornimento di Malta, intrapreso dalla Royal Navy dal 24 al 30 settembre 1941 denominata operazione “Halberd”. L’azione fu contrastata dagli aerosiluranti della Regia Aeronautica che riuscirono nel corso della stessa a danneggiare la corazzata Nelson e ad affondare un mercantile l’Imperial Star.

Per le azioni condotte il 27 settembre 1941 furono conferite cinque medaglie d’oro al valor militare tutte alla memoria. Sotto riportiamo foto e motivazioni dei valorosi piloti a cui vennero conferite le medaglie.

  • Colonnello A.A.r.n. SEIDL Hellmuth Comandante del 36° Stormo
    Medaglia d’oro al valor militare alla memoria con la seguente motivazione:

Colonnello Seidl Hellmuth.jpgComandante di stormo aerosilurante, combattente temprato nei più aspri cimenti in altre guerre, confermava valentia di pilota e grande animo di soldato. Alla testa delle sue formazioni, trascinava con fulgido esempio lo stormo in epica azione di siluramento di massa contro potente formazione navale nemica. Incurante della caccia avversaria e del formidabile sbarramento contraereo navale, con la volontà tesa a colpire ad ogni costo gli obiettivi assegnati, li raggiungeva danneggiando gravemente alcune navi e sbaragliando le altre. La sua fragile ala si spezzava con quella di alcuni valorosi come lui anelanti alla vittoria, mentre il generoso sacrificio accendeva una fase di gloria che illuminava di vivida luce la sua purissima figura di eroe e di comandante.
[Cielo del Mediterraneo Centrale, acque dell’isola de la Galitè, 27 settembre 1941]

  • Capitano A.A.r.n. VERNA Giusellino Comandante 259^ Squadriglia S.M. 84
    Medaglia d’oro al valor militare alla memoria con la seguente motivazione:

Capitano Verna Giusellino

Comandante di squadriglia aerosilurante, forte combattente ed animatore, riaffermando brillanti doti di pilota e di comandante, trascinava in magnifica gara di ardimento i gregari,che con superbo sprezzo del pericolo, superando il formidabile fuoco di sbarramento contraereo e navale ed i rabbiosi attacchi della caccia avversaria, si scagliavano contro la squadra inglese. Armato del suo coraggio e della sua ferrea volontà di colpire gli obiettivi assegnati, riusciva col proprio reparto ed affondare varie unità nemiche, danneggiandone gravemente altre, che erano costrette a ripiegare alle basi.

Non faceva ritorno, ma col suo sacrificio toccava le più alte vette dell’umano ardire.
[Cielo del Mediterraneo Centrale, acque dell’isola de la Galitè, 27 settembre 1941].

  • Capitano A.A.r.n. TOMASINO Bartolomeo Comandante 258^ Squadriglia S.M. 84
    Medaglia d’oro al valor militare alla memoria con la seguente motivazione:

Capitano A.A.r.n. TOMASINO Bartolomeo

Comandante di squadriglia aerosilurante, forte combattente ed animatore, riaffermando brillanti doti di pilota e di comandante, trascinava in magnifica gara di ardimento i gregari,che con superbo sprezzo del pericolo, superando il formidabile fuoco di sbarramento contraereo e navale ed i rabbiosi attacchi della caccia avversaria, si scagliavano contro la squadra inglese. Armato del suo coraggio e della sua ferrea volontà di colpire gli obiettivi assegnati, riusciva col proprio reparto ed affondare varie unità nemiche, danneggiandone gravemente altre, che erano costrette a ripiegare alle basi.

Non faceva ritorno, ma col suo sacrificio toccava le più alte vette dell’umano ardire.
[Cielo del Mediterraneo Centrale, acque dell’isola de la Galitè, 27 settembre 1941].

  • Capitano A.A.r.n. ROTOLO Alfonso Comandante della 257^ Squadriglia S.M. 84
    Medaglia d’oro al valor militare alla memoria con la seguente motivazione:

Capitano Rotolo AlfonsoComandante di squadriglia aerosilurante, forte combattente ed animatore, riaffermando brillanti doti di pilota e di comandante, trascinava in magnifica gara di ardimento i gregari,che con superbo sprezzo del pericolo, superando il formidabile fuoco di sbarramento contraereo e navale ed i rabbiosi attacchi della caccia avversaria, si scagliavano contro la squadra inglese. Armato del suo coraggio e della sua ferrea volontà di colpire gli obiettivi assegnati, riusciva col proprio reparto ed affondare varie unità nemiche, danneggiandone gravemente altre, che erano costrette a ripiegare alle basi. Non faceva ritorno, ma col suo sacrificio toccava le più alte vette dell’umano ardire.
[Cielo del Mediterraneo Centrale, acque dell’isola de la Galitè, 27 settembre 1941].

  • Giuseppe MAJORANA Sottotenente di vascello
    Medaglia d’oro al valor militare alla memoria con la seguente motivazione:

Giuseppe MAJORANA

Abile e valoroso osservatore a bordo di un idro da Ricognizione Marittima, dopo aver avvistata una formazione navale ed averne trasmesso i dati relativi al moto, mentre, d’accordo col primo pilota, dirigeva per eventuale opera di soccorso verso un apparecchio silurante che precipitava in mare, veniva attaccato da sei caccia di cui due
venivano abbattuti ed uno probabilmente. Dopo l’ammaraggio avvenuto con l’apparecchio in fiamme, nonostante fosse già ferito, si prodigava, malgrado l’abbondante perdita di sangue per approntare il battellino di salvataggio. Raggiunto da altri proiettili, ferito mortalmente alla bocca, impossibilitato ad articolare parola e conscio della propria imminente fine, determinava stoicamente la posizione del
battellino e con cenni indicava la rotta migliore da eseguire per raggiungere la terra, onde i camerati potessero trarne possibilità di salvezza.
Prossimo all’agonia, cosciente del suo stato, con sovrumana energia, indicava ancora ai
compagni il lontano profilo della costa, quindi serenamente e gloriosamente decedeva.
[Cielo del Mediterraneo Centrale, acque dell’isola de la Galitè, 27 settembre 1941].

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.