Bollettini di guerra 17 agosto 1940-41-42-43

  • Bollettino n. 69

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 17 agosto 1940:

La giornata di ieri, quinta della sanguinosa battaglia per la conquista della Somalia britannica, ne ha segnato il punto culminante. Il ne­mico batte in ritirata su tutto il fronte. Abbiamo violentemente bom­bardato per oltre un’ora gli impianti portuali e le navi da guerra ancorate nel porto di Alessandria. Un apparecchio non è rientrato da questa azione; un altro non è rientrato da una ricognizione nel Mar Rosso.

  • Bollettino n. 439

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 17 agosto 1941:

L’aviazione inglese ha compiuto nella scorsa notte altra azione sulla città di Catania ed ha attaccato Siracusa, vivamente contrastata dall’intenso fuoco della nostra difesa contraerea. Bombe dirompenti ed incendiarie sono cadute su edifici civili: nessuna vittima, alcuni dan­ni. Le perdite accertate e causate dall’incursione del 16 corrente su Catania sono: morti 18, feriti 25.

Nell’Africa settentrionale, sul fronte di Tobruk, tentativi di avvici­namento compiuti da elementi avversari sono stati prontamente re­spinti. Velivoli germanici e nazionali hanno efficacemente bombar­dato piroscafi alla fonda del porto ed apprestamenti difensivi della Piazza, nonché obiettivi terrestri nei pressi di Marsa Matruh e due unità navali in navigazione ad est di Tobruk.

Aerei britannici hanno attaccato Bardia, Derna e Bengasi: due morti e qualche ferito. La difesa contraerea ha abbattuto un apparecchio da bombardamento nemico.

In Africa orientale, nel settore di Gondar e sul fronte di Celga, vi­vaci scontri delle nostre truppe con reparti avversari che sono stati posti in fuga con perdite. A Uolchefit la nostra artiglieria ha colpito, con visibili gravi danni a uomini e materiali, una forte autocolonna di truppe nemiche.

  • Bollettino n. 812

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 17 agosto 1942:

L’attività esplorativa è stata sul fronte dell’Egitto più intensa dei gior­ni precedenti; in scontri di pattuglie abbiamo preso alcuni prigionieri. Nel corso di numerosi e vivaci duelli fra opposte formazioni di caccia, gli aviatori germanici abbattevano 14 apparecchi britannici.

Incursioni dell’aviazione avversaria su Marsa Matruh e Tobruk han­no causato lievi danni: un Beaufighter è stato centrato e distrutto dalle artiglierie contraeree.

Altro velivolo nemico, attaccato da nostri cacciatori di scorta ad un convoglio, precipitava in fiamme nei pressi delle coste cirenaiche.

  • Bollettino n. 1.179

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 17 agosto 1943:

Le posizioni antistanti la città di Messina sono state ieri duramente contese al nemico dalle retroguardie italo – germaniche.

Nella rada di Siracusa nostri bombardieri a tuffo hanno incendiato a mercantili; un piroscafo di grosso tonnellaggio é stato gravemente colpito da un aerosilurante presso la costa tunisina.

Velivoli nemici effettuavano incursioni su Torino e sulle zone peri­feriche di Viterbo e di Foggia; i danni e le vittime sono in corso di accertamento. Nei dintorni di Foggia 13 quadrimotori venivano abbattuti dai cacciatori germanici e 2 dalle batterie contraeree; altri 3 apparecchi risultano distrutti a Torino ad opera delle artiglierie della difesa e della nostra caccia notturna.

Azioni isolate condotte dall’aviazione avversaria nelle province di Lecce, Salerno e Reggio Calabria causavano lievi danni ed alcune vittime.

In vari attacchi a convogli, 5 aerosiluranti britannici s’inabissavano in mare, 4 colpiti :dal tiro delle navi di scorta ed uno da un nostro ricognitore.

Con l’azione presso la costa tunisina, citata nel bollettino di oggi, il capitano pilota Giuseppe Cirnicchi da Orvieto ha silurato negli ultimi sette giorni 2 incrociatori e 2 piroscafi per un totale di 42 mi­la tonnellate.

Le vittime finora accertate nella popolazione civile a causa delle incursioni, di cui all’odierno bollettino, ascendono a:

— 7 morti e 22 feriti complessivamente nelle Puglie;

— 3 morti e 16 feriti in provincia di Salerno;

— 15 morti e 4 feriti in Calabria;

— 3 morti e 5 feriti a Viterbo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...