2^ G.M. Africa Settentrionale

“Mancò la fortuna non il valore”

Il 1° luglio 1942 i gloriosi e vittoriosi soldati del 7° reggimento bersaglieri, ai margini della strada litoranea a soli 111 km da Alessandria d’Egitto, eressero una targa diventata famosissima, a poca distanza, da quello che molti anni più tardi diventerà il Sacrario di El Alamein, eretto in pieno deserto grazie alla paziente e splendida opera del Maggiore del Genio Paolo Caccia Dominioni.

Quello stesso giorno, le forze dell’Asse mossero all’attacco delle posizioni britanniche, era l’inizio della prima battaglia di El Alamein. La stessa si concluderà sostanzialmente senza vinti, né vincitori il successivo 27 luglio e ad essa seguirà nel mese di agosto un altro tentativo dell’Asse di sfondare verso ad Alessandria, la battaglia di Alam el Halfa, ma anche questo tentativo non avrà successo. Poi come tutti sappiamo a fine ottobre 1942 le forze britanniche, ormai in notevole superiorità numerica e rinforzate con centinaia di carri americani lanceranno l’attacco finale che in pratica deciderà le sorti della guerra d’Africa.

La frase incisa sulla targa oggetto del presente post essa recita:

“Mancò la fortuna, non il valore”.  1-7-1942

Essa più di ogni altra simboleggia, ad imperitura memoria, il coraggio di tutti i soldati caduti sotto il tricolore.

Mancò la fortuna non il valore

Grazie per aver letto il nostro post e con la speranza che vogliate continuare a seguirci anche in futuro Vi salutiamo e diamo appuntamento al prossimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.